Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Articoli : 0
Totale Parziale : 0,00
Mostra Carrello Cassa

Di Francesco:

Di Francesco: “Con la Juve non era facile, stiamo lavorando per crescere”

Queste le parole di Federico Di Francesco, tra i migliori in campo nel Bologna, al termine del match perso 3-0 a Torino contro la Juventus.

Uno dei più in forma contro la Juve «Questo lo dite voi… Nel primo tempo, dopo il loro avvio, per venti minuti abbiamo avuto un po’ noi il pallino del gioco e siamo ripartiti bene: alcune volte abbiamo sbagliato l’ultimo passaggio ma abbiamo fatto una buona partita. Nel secondo tempo hanno trovato il 3-0 dopo dieci minuti e dopo abbiamo fatto un po’ più fatica anche perché loro gestivano e noi eravamo stanchi perché avevamo speso tanto. Nel primo tempo abbiamo fatto alcune buone cose e dobbiamo ripartire da quelle. La mia sostituzione? Solo un po’ di crampi».

Fare risultato allo Stadium «Nulla è impossibile. Sappiamo comunque che la Juve in casa ha fatto il record di risultati ed è il loro fortino. Però siamo venuti con la consapevolezza di fare risultato, ci abbiamo provato cercando di fare tutti una buona partita sia nel primo che nel secondo tempo. Conosciamo le individualità della Juve e sicuramente non era facile. Ti tenevamo a fare un buon risultato anche per commemorare la scomparsa di Ezio Pascutti, che è stato un grande del Bologna. Mio nonno, tifoso rossoblù, veniva allo stadio a quei tempi e ha visto il Bologna di Pascutti e Bulgarelli».

Tanti errori sulla trequarti «Questi errori ci sono, lavoreremo duramente in settimana per migliorare. A Pescara abbiamo fatto tre gol e quindi eravamo bravi, oggi non li abbiamo fatti e siamo meno bravi, funziona così. Stiamo lavorando per crescere e penso ci siano tutti i presupposti per fare bene».

Ti aspettavi di giocare titolare? «Me ne sono accorto due giorni fa. Giocare qui allo Stadium è una bella soddisfazione, un grande stadio contro una grande squadra, ma il mio obiettivo è quello di ritagliarmi sempre più spazio. Mi sento bene, sento che sto migliorando, i primi mesi in Serie A sono sempre un po’ complicati perché adattarsi ad una nuova categoria non è semplice. Lo sto facendo e il mio obiettivo è quello di giocare sempre di più».

Titolare contro le grandi «Sono squadre che fanno parte della Serie A ed è giusto debuttare anche contro queste avversarie. Cerco di farmi trovare pronto, alcune volte ho fatto meno bene e altre volte meglio, ma il mio obiettivo è quello di migliorare giorno dopo giorno e so che ci riuscirò».

Il ritiro a Catania «Abbiamo lavorato molto ed è anche un modo per stare insieme e fare ancora più gruppo. Per me è servito e lo vedremo nelle prossime settimane».

Prossimo avversario, il Crotone «È una partita importante contro un avversario che oggi ha perso ed avrà il coltello tra i denti. Noi dovremo averlo ancora di più perché vogliamo vincere e aumentare ancora di più il distacco dalla zona salvezza».

Cosa manca ancora? «Sicuramente il fatto di essere un po’ più determinate, cercare più la giocata e capirla subito. E l’esperienza, perché mi sento che sto migliorando e piano piano troverò sempre più soluzioni. Oggi ho provato il tiro e ho trovato il portiere: la prossima volta spero di trovare la rete».

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://www.zerocinquantuno.it/notizie/4-3-2-1/francesco-la-juve-non-facile-stiamo-lavorando-crescere/
Instagram