Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

A Castelrotto il Bologna lavora sodo e aspetta Tomiyasu. Cauto ottimismo su Skov Olsen

A Castelrotto il Bologna lavora sodo e aspetta Tomiyasu. Cauto ottimismo su Skov Olsen

Sotto l’occhio vigile dello staff di Sinisa Mihajlovic, guidato dal fido Miroslav Tanjga, il Bologna ha ripreso la preparazione questa mattina sul campo di Castelrotto. Per i rossoblù, sotto uno splendido sole, una prima parte atletica seguita da alcune esercitazioni tattiche attacco contro difesa, vivacizzate da un Palacio già in forma smagliante. Presente come ormai di consueto anche Vincenzo Cantatore, che dopo aver svolto il proprio compito si è spostato sulla collinetta adiacente al rettangolo verde, osservando la squadra all’opera con il pallone e scambiando quattro chiacchiere con i tanti tifosi presenti al centro sportivo Laranza. Oggi pomeriggio dalle 17:30 la seconda seduta, mentre alle 16 Angelo Da Costa sarà a disposizione dei giornalisti in conferenza stampa.
In attesa che il difensore giapponese Takehiro Tomiyasu (20) raggiunga i compagni in Alto Adige (il suo arrivo è previsto stasera o al più tardi domattina, nel corso della settimana dovrebbero arrivare anche Arturo Calabresi e Riccardo Orsolini), a tenere banco è sempre il nome di Andreas Skov Olsen (19), che non ha ancora sciolto le riserve sul suo futuro. Negli ultimi giorni la dirigenza felsinea non ha messo pressione al ragazzo, lasciandolo riflettere in totale serenità, e grazie alla preziosa mediazione del club manager Marco Di Vaio ha mantenuto un ottimo rapporto con l’agente del giovane danese e con suo padre Thomas. Ai piedi dell’Alpe di Siusi trapela un cauto ottimismo circa la conclusione positiva della vicenda, ma mai come in questo caso la prudenza è d’obbligo.

© Riproduzione Riservata