Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

A San Marino va in scena il festival del gol: Bologna mai domo, ma il Villarreal la spunta 4-3

A San Marino va in scena il festival del gol: Bologna mai domo, ma il Villarreal la spunta 4-3

Amichevole di prestigio per il Bologna allo stadio Olimpico di Serravalle, principale impianto della Repubblica di San Marino. Di fronte c’è il Villarreal, che nell’ultima Liga ha faticato abbastanza per raggiungere la salvezza ma che in Europa League ha fatto strada fino ai quarti di finale. La coppia De Leo-Tanjga prosegue nel solco del 4-2-3-1 (modulo che si trasforma in una sorta di 3-4-2-1 in fase offensiva), con Mbaye, Bani, Denswil e Krejci in difesa davanti a Skorupski, Kingsley e Svanberg in mediana, Soriano trequartista e Palacio di punta, spalleggiato da Sansone e Skov Olsen. Il madrileno Calleja opta invece per un 4-3-3, affidando la cabina di regia al camerunese Anguissa e le chiavi dell’attacco a Moreno, con Santi Cazorla e Iborra mezzali e il tandem Moi Gomez-Ekambi sulle fasce.
Gli spagnoli partono forte e al 5’, complice una brutto errore in disimpegno di Soriano, si portano in vantaggio con una zampata di Moi Gomez su tiro sbilenco di Ekambi. I rossoblù rispondono al 10’ con un sinistro di Sansone alto di poco su sponda di Denswil, mentre al 21’ un velenoso traversone di Krejci non trova nessun compagno pronto alla deviazione in rete. Meglio la squadra di Mihajlovic nella fase centrale del primo tempo, con tanta aggressività e un apprezzabile giro palla, e così al 24’ arriva il meritato pareggio: contrasto vinto da Mbaye a ridosso della trequarti, perfetto velo di Kingsley e rasoiata perentoria di Palacio nell’angolino lontano.
‘El Trenza’ rischia di ripetersi al 26’, quando su imbeccata di Soriano non inquadra lo specchio da posizione favorevole, quindi al 28’ è l’ex Napoli Albiol a impegnare Skorupski di testa su corner di Cazorla. Bologna ancora pericoloso al 29’: passaggio di Soriano sulla corsa di Skov Olsen e conclusione del danese addosso ad Asenjo, quindi diagonale mancino di Svanberg dopo l’ennesimo duello vinto da Kingsley e deviazione decisiva del portiere avversario. Il ‘sottomarino giallo’ però non ci sta, torna ad alzare i ritmi del fraseggio e sfiora il raddoppio al 37’ con una staffilata di Ekambi che coglie il palo e al 41’ con una botta di Anguissa controllata da Skorupski. A qualche secondo dall’intervallo, poi, un ottimo Krejci scodella nel mezzo un altro interessante pallone, ma l’inzuccata di Soriano si perde sul fondo.
La ripresa si apre con un’esaltante azione di contropiede dei felsinei: sfera che viaggia dai piedi di Kingsley a quelli di Krejci passando per Sansone, cross del ceco e stoccata di Sansone che si stampa sul palo. Purtroppo è un fuoco di paglia, perché da lì in avanti è il Villarreal a prendere totalmente in mano le redini del match, creandosi due ghiotte chance: all’8’ Ekambi alza troppo la mira a tu per tu con Skorupski, e al 12’ Anguissa chiama il portiere polacco al miracolo con un bolide dai venti metri. Il neo entrato Poli non ci sta e al 14’ replica con un gran destro dalla distanza che costringe Asenjo alla smanacciata in angolo, dopo una bella combinazione tra Krejci e Palacio, ma al 17’ Cazorla (giocatore sontuoso, a quasi 35 anni e reduce da un vero calvario) tira fuori dal suo magico cilindro una traiettoria beffarda su punizione dal limite e trafigge un non impeccabile Skorupski.
I ragazzi di Mihajlovic, un po’ sulle gambe e piuttosto sfilacciati, capitolano di nuovo al 21’, quando il nigeriano Chukwueze parte all’altezza della linea mediana e se ne va letteralmente in porta, freddando per la terza volta Skorupski con un mancino chirurgico. Pochi istanti più tardi il numero 28 rossoblù nega il 4-1 a Ekambi con una super parata, e si entra così in un ultimo quarto d’ora pirotecnico: al 27’ Destro, appena entrato, si mette in luce con un pregevole spunto fra due difensori ma spara alto, al 29’ l’altro nuovo ingresso Santander trova il 2-3 con dribbling da applausi su Albiol e cannonata che piega le mani ad Asenjo, e al 32’ ancora Destro impegna il portiere spagnolo da posizione defilata. Non è però finita, perché al 36’ Orsolini recapita sulla testa di Tomiyasu una traiettoria da calcio piazzato che il giapponese è bravissimo a infilare nel sacco per il 3-3. Sembra il giusto epilogo di una serata pazza e divertente, ma al 40’ Moreno converge verso il centro, elude l’opposizione di Bani e spedisce all’incrocio un meraviglioso ‒ nonché doloroso ‒ sinistro a giro che vale il 4-3.
Nel recupero Poli, come sempre l’ultimo ad arrendersi, duetta bene con Destro e scarica un piattone dai sedici metri che pare destinato in rete, ma Asenjo ci mette la punta delle dita e la palla termina la propria corsa sul palo. La gara si chiude così con la vittoria del Villarreal, contro un Bologna in cui gli alti e i bassi sostanzialmente continuano a compensarsi, tra vivacità offensiva e sbandate difensive. La sensazione è che una volta trovato un nuovo equilibrio, recuperando anche Dzemaili e Schouten e magari aggiungendo un altro tassello di spessore al centrocampo dopo la partenza di Pulgar, il tutto mentre Denswil e Tomiyasu completeranno il loro processo di ambientamento (in particolare a livello tattico), questo gruppo abbia tutte le carte in regola per divertirsi, divertire e togliersi delle belle soddisfazioni. A cominciare dall’esordio ufficiale in Coppa Italia nel prossimo weekend.

BOLOGNA-VILLARREAL 3-4

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye (30’ st Tomiyasu), Bani (43’ st Corbo), Denswil (30’ st Danilo), Krejci; Kingsley (26’ st Destro), Svanberg (1’ st Poli); Skov Olsen (1’ st Orsolini), Soriano, Sansone; Palacio (18’ st Santander).
All.: Mihajlovic (De Leo e Tanjga in panchina)

VILLARREAL (4-3-3): Asenjo; Peña (26’ st M. Gaspar), Torres (26’ st Funes Mori), Albiol, Quintilla; Iborra (15’ st Chukwueze), Anguissa (36’ st Morlanes), S. Cazorla; M. Gomez (26’ st Trigueros), Moreno, Ekambi (26’ st Bacca).
All.: Calleja

Arbitro: Barbeno (San Marino)
Ammoniti: 19’ pt Denswil (B), 35’ st Albiol (V)
Espulsi:
Marcatori: 5’ pt M. Gomez (V), 24’ pt Palacio (B), 17’ st S. Cazorla (V), 21’ st Chukwueze (V), 29’ st Santander (B), 36’ st Tomiyasu (B), 40’ st Moreno (V)
Recupero: 0’ pt, 3’ st

© Riproduzione Riservata