Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Bigon:

Bigon: “Per crescere ci vuole tempo. Tra le squadre del nostro livello nessuna dà spettacolo”

Di seguito, suddivise per argomenti principali, le dichiarazioni rilasciate dal direttore sportivo del Bologna Riccardo Bigon al termine del match casalingo contro l’Atalanta, che ha visto uno scarto minimo nel punteggio ma un divario netto tra le due squadre.

Pareggio, questo sconosciuto – «Quello dei pochi pareggi ottenuti è solo un dato, anche se indubbiamente qualche pari in più avrebbe potuto dare sensazioni diverse in alcuni momenti della stagione, come a Ferrara. Comunque, visto l’andamento del campionato, 33 punti sono un buon bottino. Noi però non ci accontentiamo, altrimenti faremmo meglio a restare a casa: un passo per volta cresceremo, ma ci vuole tempo».

Super Atalanta – «Abbiamo affrontato una squadra forte che non ha avuto alcun calo fisico, peccato aver incassato il gol nel finale perché ormai il pareggio era ad un passo. Oggi l’Atalanta può essere considerata una società di livello alto, che opera molto bene e l’anno scorso ha anche fatto delle plusvalenze importanti».

Gioco scadente – «Tra le squadre del nostro livello faccio fatica a trovarne una che dia spettacolo».

Avenatti e non Destro – «Mattia il nostro centravanti titolare, ma ci sta che oggi il mister abbia scelto Avenatti tenendo in considerazione le caratteristiche degli avversari».

Rinnovo di contratto – «Parlo con Fenucci tutti i giorni e sono sereno, non credo ci siano problemi da questo punto di vista».