Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Bigon:

Bigon: “Siamo sotto la soglia di punti meritata, bisogna appoggiare i ragazzi perchè ci daranno delle soddisfazioni”

Al termine del match della Dacia Arena, che ha visto il Bologna soccombere 1-0 contro l’Udinese, il primo a commentare la sconfitta e la prestazione dei rossoblù è stato il direttore sportivo Riccardo Bigon. Ecco le sue dichiarazioni:

Giua bocciato «Mi spiace che la prima domanda che ricevo riguardi l’arbitraggio, perché non è nostra abitudine commentare la direzione di gara, ma a domanda rispondo. L’intervento di Samir su Skov Olsen era da giallo e quindi il giocatore andava espulso, non credo esista una spiegazione logica per non ammonirlo. Non ci attacchiamo agli episodi, ma è anche vero che da inizio anno non ce ne gira uno a favore».

Avversaria scorbutica «Fino al loro gol abbiamo condotto la partita, poi una volta andati in svantaggio ne ha beneficiato un’Udinese ‘sporca’ e brava a giocare sulle ripartenze. Nella ripresa i nostri avversari hanno cercato di perdere tempo ad ogni minima occasione e hanno reso ogni episodio una discussione, ed è chiaro che con queste condizioni diventa difficile cercare di recuperare il risultato».

Troppi punti persi «A questo punto della stagione siamo al livello in cui pensavamo di essere per la mentalità mostrata, purtroppo siamo sotto la soglia di punti meritata. Veniamo da una settimana in cui avremmo potuto farne cinque e ne abbiamo fatto uno, questo ci dice che quello che stiamo facendo non è sufficiente. Nessuno deve dimenticare che in generale la squadra ha fatto bene in questi due mesi, sappiamo che sarà una stagione difficile, ma bisogna appoggiare i ragazzi perché ci daranno delle soddisfazioni».

Ingenuità da evitare «Non ero a centrocampo a fine partita, mi è stato detto che Soriano abbia soltanto chiesto all’arbitro il motivo della mancata espulsione di Samir. Detto questo, sappiamo che andare ad accerchiare l’arbitro a fine partita per protestare è qualcosa da non fare, è un modo per andarsi un po’ a cercare una sanzione».

Onore delle armi «Non commento gli episodi singoli né le prestazioni individuali, e comunque secondo me sul gol subito non c’è l’errore di nessuno dei nostri ma solo un bel gesto tecnico di Okaka».