Bologna, 12-0 alla Reno Centese: poker di Rizzo, si rivede Destro

Bologna, 12-0 alla Reno Centese: poker di Rizzo, si rivede Destro

Match di allenamento questo pomeriggio per il Bologna a Casteldebole, in preparazione della partita di domenica pomeriggio a Marassi contro il Genoa. Di fronte la Reno Centese, squadra di Promozione. Donadoni mescola un po’ le carte a sua disposizione, iniziando da un 4-3-3 composto da Mirante in porta, Krafth, Brignani, Helander e Masina in difesa, Donsah, Dzemaili e Taider a centrocampo, Rizzo e Krejci esterni e Petkovic di punta. Sul finire di primo tempo anche qualche prova di 4-2-3-1, con Donsah e Taider in mediana e Dzemaili leggermente più avanzato alle spalle dell’ex Trapani. I rossoblù vanno in gol otto volte: al 14’ sinistro all’angolino di Masina, al 26’ e al 29’ dribbling nello stretto e rasoiata ad incrociare prima di Rizzo e poi di Petkovic, al 30’ tap-in di Rizzo su cross basso di Krejci, al 38’ botta sotto la traversa di Petkovic, al 39’ zampata di Masina su traversone rasoterra ancora di Petkovic, al 41’ incornata di Brignani su corner di Krejci e al 45’ percussione centrale di Taider e piatto destro nel sacco.
Avvio di ripresa sempre all’insegna del 4-3-3, con Da Costa fra i pali, Mbaye (pienamente recuperato e fra i più propositivi), Oikonomou, Torosidis ed Helander a formare la retroguardia, Nagy, Viviani e Taider nel mezzo, Di Francesco e Rizzo sulle ali e Sadiq centravanti. Anche in questo caso, qualche piccolo esperimento si intravede in corso d’opera, in particolare dal 20’, quando Destro rileva Taider e Donadoni passa ad un 4-4-2 con Rizzo e Di Francesco larghi sulle fasce e il numero 10 al fianco di Sadiq. L’amichevole si chiude sul punteggio di 12-0 grazie ai sigilli proprio dei due attaccanti, con Sadiq che salta anche il portiere al 15’ e Destro che lo trafigge con una stoccata dal limite al 41’, e alla doppietta di uno scatenato Rizzo fra 25’ e il 45’, entrambe le reti frutto di precise conclusioni in diagonale. È ancora presto per dire se il bomber di Ascoli potrà far parte della formazione titolare che affronterà la squadra di Mandorlini, certo però il fatto di averlo rivisto in campo oggi, seppur ancora leggermente frenato dal fastidio alla caviglia, rappresenta un segnale molto positivo in tal senso.
Per quanto riguarda la situazione dell’infermeria, sembra possibile il recupero di Pulgar e Verdi, che oggi hanno svolto un lavoro differenziato. Ancora ai box, invece, Gastaldello e Maietta, impegnati nelle rispettive terapie all’Isokinetic. Domani, a due giorni dalla gara del Ferraris, consueta seduta a porte chiuse.