Da Costa:

Da Costa: “Siamo in debito con i tifosi, ripartiamo dalla positività di Saputo”

Schierato titolare da Roberto Donadoni nell’ultima gara di campionato, anche oggi Angelo Da Costa si è ben disimpegnato a difesa dei pali rossoblù, nonostante la sconfitta per 2-1. Di seguito, suddivise per argomenti principali, le sue dichiarazioni al termine di Bologna-Juventus.

Ennesima beffa – «Molte volte, nel corso del campionato, potevamo portare a casa punti e siamo stati beffati all’ultimo secondo. Questa stagione è stata molto difficile ma bisogna ripartire dalle cose buone e dall’ottima base creata, dobbiamo sapere dove migliorare e imparare dai nostri errori».

Gran parata su Dybala «Senza dubbio avrei preferito non farla e vincere la partita».

Migliorare, per la piazza e per la maglia – «C’è tanta voglia di stare in una società così, con dei tifosi splendidi a cui dobbiamo iniziare a regalare più soddisfazioni. Siamo in debito con loro, anche se non va dimenticato che appena due anni fa eravamo in Serie B. Ogni giocatore del Bologna deve essere fiero di trovarsi qui e deve dare il massimo per fare meglio l’anno prossimo».

Saputo negli spogliatoi a fine partita – «È venuto a salutarci, anche nelle sconfitte riesce ad essere sempre positivo. E partire con quella positività può solo far bene all’ambiente».

Foto: bolognafc.it