De Leo:

De Leo: “Ci è mancata la personalità necessaria per chiudere una gara incanalata bene, dispiace non aver regalato tre punti al mister”

Nonostante l’inaspettata presenza in panchina di Sinisa Mihajlovic, nella conferenza stampa al termine della gara di Verona si è presentato – come da programma iniziale – il collaboratore tecnico Emilio De Leo, che ha commentato così l’1-1 ottenuto dal Bologna contro l’Hellas:

Sinisa c’è – «La presenza del mister è stata una sorpresa per tutti, è arrivato in albergo pochi minuti prima della riunione tecnica. Abbiamo provato una grande emozione e un enorme piacere, ci dispiace non avergli regalato una gioia che avrebbe meritato».

Due punti persi – «Avremmo voluto e dovuto chiuderla nel primo tempo, trovando i varchi giusti per riuscire a vincerla. Siamo riusciti a mettere abbastanza in fretta la partita su un binario positivo, per cui dato il risultato finale dobbiamo fare ammenda. Nel secondo tempo, dopo il pareggio, la partita si è messa su un piano congeniale ai nostri avversari, che sono riusciti a compattarsi bene in difesa e a non farci trovare spazi».

Pregi… – «Andarsene con il rammarico è un fattore positivo, significa che questa squadra ha carattere e non si accontenta mai. Salvo l’applicazione della prima fase della partita e l’atteggiamento nei novanta minuti».

…e difetti – «Nella seconda fase c’è stata una generale mancanza di lucidità, abbiamo sfruttato poco l’ampiezza, i tiri dalla distanza e non abbiamo avuto abbastanza personalità per cercare più spesso l’uno contro uno».

Bologna, puoi fare di più – «Non credo che in mezzo al campo si sia sentita la mancanza di un giocatore di qualità. Posto che di calciatori del genere c’è sempre bisogno, forse elementi come Palacio, Sansone e Orsolini non lo sono? Mi sembra che fare un’affermazione del genere equivarrebbe a sminuire il nostro organico. Potevamo fare di più con la rosa che abbiamo, siamo già una squadra di qualità e avremmo dovuto centrare il nostro obiettivo. È solo l’inizio, certo, ma dobbiamo tornare a casa arrabbiati e pronti a fare autocritica».

Foto: bolognafc.it