Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Di Vaio:

Di Vaio: “Proviamo vergogna verso i tifosi e il presidente”

Nessun giocatore a commentare la disfatta di Napoli. C’è stata invece la parola della società per voce di Marco Di Vaio. Ecco le parole del club manager rossoblù.

La sconfitta ‒ «Difficile dire e spiegare perché. Onestamente in questo momento proviamo un senso di vergogna soprattutto nei confronti dei tifosi, del presidente e di chi ci segue. E’ un sentimento molto brutto che mai avremmo pensato di provare quest’anno ma purtroppo è quello che è successo. Il pensiero ora va al voltare pagina e pensare a quello che sarà nelle prossime quattro partite».

La gara ‒ «Il diverso approccio del Napoli rispetto al nostro si è visto subito: se non hai la stessa cattiveria succede quello che è successo questa sera. Paradossalmente questo schiaffo ci potrebbe fare bene perché quando tocchi il fondo devi risalire per forza. Può essere meglio perdere così piuttosto che 1-0 e pensare che stai facendo le cose fatte bene. In questo momento mi interessa il giusto pensare a quello che è successo, perché in ogni caso non posso più cambiarlo. Mi interessa più pensare a quello che potremmo fare da qui alla fine. Ci eravamo illusi di non soffrire più, invece dobbiamo soffrire. Dopo le prime dieci giornate avremmo probabilmente sottoscritto di poterci giocare la salvezza alle ultime quattro giornate, poi ci eravamo illusi di poter fare un altro campionato. Ci siamo ritrovati in questa posizione e ora l’importante è reagire. Da domenica abbiamo quattro partite per tirare fuori la quota salvezza, questo è il nostro obiettivo. Se ho sentito Saputo? No, non ancora».

Il ritiro ‒ «Penso sia un palliativo per l’esterno, non so fino a che punto possa stare tutto il giorno a pensare alla partita. In ogni caso, valuteremo domani. Affronteremo la situazione tutti insieme e tutti insieme ne dobbiamo uscire fuori».