Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Dzemaili:

Dzemaili: “Dobbiamo sempre avere voglia di fare cose importanti”

Nei primi minuti ha avuto l’occasione per indirizzare la partita sui binari giusti, ma Blerim Dzemaili, tornato da ex al San Paolo, si è visto respingere la conclusione da Pepe Reina. Il centrocampista svizzero, comunque, si sta calando sempre più nella realtà rossoblù, e sta prendendo per mano la mediana. Ecco le sue parole al termine del match con il Napoli.

La gara – «Abbiamo affrontato una grande squadra, che ci ha fatto gol nel nostro momento migliore per una disattenzione nostra, su un lancio che non deve mai finire in porta. Anche io sono molto arrabbiato per questo risultato perché penso che contro questo Napoli oggi potevamo ottenere di più».

Primo e secondo tempo – «Ci siamo detti di tirare fuori più personalità. Se vieni su un campo come questo e nel primo tempo giochi con un po’ di paura non va bene, perché ti mettono una palla dietro l’altra e poi diventa difficile. Nei primi 25 minuti del secondo tempo siamo scesi in campo come dovremmo fare sempre, credo che dobbiamo continuare su questa strada, ma con una cosa in più: la voglia di fare qualcosa di importante. E se giochiamo come nel secondo tempo penso che si possa fare».

Ritorno al San Paolo – «È un grande piacere venire ogni volta qua e giocare contro il Napoli. Io però ora sono concentrato solo sul Bologna, voglio continuare così e fare bene in rossoblù».

A cosa era dovuta la paura iniziale? – «Non penso a una questione di autostima, perché sia contro il Cagliari che oggi nel secondo tempo abbiamo fatto vedere che possiamo giocare la nostra partita. È probabilmente un mix tra il fatto che ci sono tanti giocatori ancora giovani e inesperti e l’ambiente che si trova a Napoli, che in un primo momento può fare un po’ paura ma se te la giochi puoi fare bene. Sono dell’idea che contro le grandi squadre te la devi giocare e metterli in difficoltà in quelle che sono le loro armi, ovvero il possesso palla: se la tieni tu vanno in difficoltà perché magari non sono abituati a correre».

Crescita – «Io voglio aiutare questa squadra perché continuo a dire che la società sta poggiando delle basi davvero importanti. Sono molto contento di questo ed è il motivo per cui ho scelto il Bologna: voglio fare qualcosa di importante e stare in una società che ha determinati progetti o obiettivi nella testa».

Foto: bolognafc.it