Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Dzemaili:

Dzemaili: “La squadra ha fatto bene ma i punti li lasciamo all’avversario”

Era uno dei pochi veterani in campo. E ancora una volta Blerim Dzemaili a fine partita ci mette la faccia, non nascondendo le lacune mostrate finora ma lanciando anche la carica in vista dei prossimi impegni. Ecco le parole del centrocampista rossoblù.

La gara – «La squadra ha fatto bene, di nuovo. Purtroppo siamo qui a dire sempre le stesse cose: facciamo bene, ma i punti li lasciamo all’avversario. Non va bene, perché siamo a 13 punti e dovremmo averne molti di più. Io vedo però le cose molto positive, siamo venuti qua con tante assenze nonostante tutto a giocarci una bella partita».

Ruolo di leader – «Dal primo giorno ho cercato di prendere la squadra dietro me, è una cosa che mi piace e mi carica. L’importante è fare bene e continuare così, penso davvero che non abbiamo quello che meritiamo ma è solo colpa nostra se abbiamo buttato via una partita con la Lazio allo scadere, due punti con il Sassuolo e due partite in casa le abbiamo giocate in inferiorità numerica per oltre un tempo. Adesso prima di Natale ci aspettano delle partite molto importanti».

Cosa manca – «Manca esperienza, mancano cose che purtroppo ci sono costate dei punti e sono cose che sappiamo. Con la squadra ne abbiamo parlato ed è un peccato ma è importante rialzarci e fare bene le prossime partite».

Le assenze – «Quando mancano i giocatori importanti, si sente. Ma chi entra può fare bene e penso che chi è entrato oggi ha fatto molto bene».

Le prossime partite dopo la sosta – «Le dobbiamo affrontare come abbiamo affrontato tutte le partite: in ogni gara cerchiamo di fare il nostro gioco e anche oggi abbiamo avuto cinque-sei palle gol: però la devi buttare dentro. Purtroppo non l’abbiamo fatto, 3-0 sembra un risultato pesante ma la partita non è stata così pesante perché anche dopo l’1-0 e il 2-0 ci abbiamo creduto e siamo andati avanti, poi abbiamo preso dei contropiede. È normale, quello che non è normale è quello che è successo prima, non deve più accadere soprattutto nelle prossime cinque partite».

Foto: bolognafc.it