Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Dzemaili:

Dzemaili: “Non possiamo più regalare niente”

Esperienza, ma non solo. Nelle ultime giornate, e in particolare nella sfida contro la Roma, il Bologna sta scoprendo anche la duttilità di Blerim Dzemaili, che contro i giallorossi ha giocato in posizione più avanzata in un modulo alternativo al 4-3-3 per sopperire all’assenza di Simone Verdi. Peraltro, un po’ come agisce con la Nazionale svizzera, dove viene impiegato sulla trequarti. Dzemaili, rientrato proprio dall’impegno con la sua rappresentativa, è intervenuto ai microfoni di Bfc Tv.

La Nazionale: contro le Fær Øer un 2-0 un po’ stretto? – «Potevamo sicuramente fare più gol, ma ormai le avversarie sono migliorate tanto, non esistono più le piccole squadre come potevano essere, appunto, le Fær Øer. Per noi però era importante vincere e prenderci questi tre punti. Adesso abbiamo altre quattro partite contro le cosiddette ‘piccole’ in cui dobbiamo far per forza bottino pieno, poi arriveranno le due gare importanti che ci faranno vedere se andremo in Russia o no».

Un mese e mezzo importante per il Bologna – «Abbiamo lasciato qualche punto per strada, un po’ per colpa nostra un po’ per colpa della sfortuna. Però quel che è stato è stato, adesso è importante guardare avanti ed essere concentrati sulla prima partita, che è fondamentale: tutto il resto verrà da solo. Nessun incontro è semplice, per questo dico che dobbiamo essere concentrati come siamo sempre stati e ancora di più, perché non possiamo più regalare niente: adesso arriva un momento importante della stagione».

Il momento personale – «Mi sento davvero bene, sono molto soddisfatto di come mi sono inserito. Anche io, comunque, posso fare molto meglio e devo fare ancora di più».