Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Franco Brienza abbracciato dopo un gol

Empoli-Bologna: è qui la festa?

Una cosa è certa: domani a Empoli si festeggerà. A salvezza matematica appena ottenuta, il club del presidente Fabrizio Corsi ha infatti annunciato che dopo la gara di domani con il Bologna, al Castellani si celebrerà la permanenza nella massima serie, con tanto di sfilata dei giocatori al triplice fischio e maglietta realizzata per l’occasione. E allora spetta al Bologna il compito di fare in modo che la festa sia doppia, perché dopo essere arrivati a quota 40 manca ormai solo il sigillo dell’aritmetica sul traguardo salvezza.

QUI BOLOGNA – Modulo che vince non si cambia. Perché hai voglia a dire che non sono i moduli a farti vincere le partite, ma è innegabile che il 4-2-3-1 sia stata un’arma importante per battere il Genoa. E dovrebbe essere lo schieramento anche di domani, anche se viene facile pensare meno offensivo di quello di domenica scorsa, visto che sarà l’Empoli a giocare in casa e sulla carta dovrà fare la partita. Alla vigilia Donadoni ha perso Stojanovic per una lombalgia e Constant per un risentimento al polpaccio che verrà valutato nei prossimi giorni. Tra i convocati anche i Primavera Sarr e Tabacchi. A destra, vista la squalifica di Rossettini, Mbaye dovrebbe riprendersi una maglia da titolare, con la coppia Gastaldello-Maietta al centro e Masina a sinistra. Davanti alla difesa tornerà Diawara dopo aver scontato il turno di squalifica: al suo fianco uno tra Brighi e Taider. A rifinire il centravanti Floccari, Giaccherini, Brienza e uno tra Zuniga e Mounier. Ancora out Destro, Morleo e Zuculini. Saranno infine un migliaio i tifosi al seguito della squadra.

QUI EMPOLI – All’andata l’Empoli era stata la squadra che aveva impressionato maggiormente al Dall’Ara, con una vittoria per 3-2 ottenuta grazie ad una lezione di calcio che i rossoblù dovranno mostrare di aver imparato.  «Il nostro obiettivo è il decimo posto – ha spiegato alla vigilia mister Giampaolo – ci sono tante squadre in pochi punti e tutte hanno le proprie motivazioni per ambire ad arrivare a un risultato prestigioso oltre che importante a livello economico. Dobbiamo essere stimolati da questo ed avere la voglia di raggiungere una posizione di classifica che ci renderebbe orgogliosi. Domani ci attende una gara contro una squadra che un po’ ci somiglia, una squadra tecnica e fisica come noi. Sono forti nell’uno contro uno e brevilinei, davanti hanno gente rapida e di gamba. Sono stato a vedere Bologna-Genoa, i rossoblù sanno giocare e hanno ottime individualità: come noi hanno già raggiunto l´obiettivo e mi aspetto quindi una partita molto aperta, frizzante e di qualità. L’andata? Arrivavamo da tre vittorie di fila, in una situazione psicofisica meravigliosa. Purtroppo nel girone di ritorno abbiamo avuto tanti problemi fra infortuni e squalifiche, ma vogliamo chiudere bene». Out, oltre agli squalificati Mchedlidze e Paredes (al suo posto toccherà a Dioussé), gli indisponibili Livaja, Skorupski, Laurini, Tonelli e Piu. Nel 4-3-1-2 che sarà il modulo dell’Empoli, Saponara agirà alle spalle di Pucciarelli e Maccarone. Tra i pali toccherà a Pelagotti (lo ha ufficializzato Giampaolo) ma occhio alle quotazioni di Pugliesi: a 39 anni compiuti lo scorso 27 dicembre potrebbe essere il giocatore più anziano a debuttare in Serie A: «Maurizio – ha dichiarato sempre il tecnico dei toscani – è uno di quei giocatori ‘invisibili’ che però fanno la differenza per quanto riguardo lo spogliatoio. Non è semplice andare ad allenarsi sapendo di non giocare mai, e credo che si meriti la gioia di esordire. Devo capire se avverrà dal primo minuto o a gara in corso, ma avverrà sicuramente».

LE PROBABILI FORMAZIONI

Empoli (4-3-1-2): Pelagotti; Bittante, Cosic, Costa, M. Rui; Zielinski, Dioussé, Croce; Saponara; Pucciarelli, Maccarone.
A disp.: Pugliesi, Giacomel, Camporese, Ariaudo, Zambelli, Buchel, Damiani, Mosti, Maiello, Krunic, Tchanturia.
All.: Giampaolo

Bologna (4-2-3-1): Mirante; Mbaye, Gastaldello, Maietta, Masina; Diawara, Brighi; Mounier, Brienza, Giaccherini; Floccari.
A disp.: Da Costa, Sarr, Ferrari, Oikonomou, Krafth, Zuniga, Crisetig, Donsah, Pulgar, Taider, Acquafresca, Tabacchi.
All.: Donadoni