Falletti:

Falletti: “Non vedevo l’ora di tornare in campo. Ora sto bene e a Roma potrei giocare, deciderà il mister”

Un esordio sfortunato ma qualche sprazzo di buona qualità e carattere, con tanta voglia di rendersi utile. Il fantasista uruguaiano Cesar Falletti, al termine del match perso 2-1 dal Bologna con la Lazio, dà un giudizio alla sua prestazione e a quella della squadra, suonando la carica in vista della sfida di domenica a Roma:

Ripartiamo dal secondo tempo – «Dobbiamo sempre giocare come abbiamo fatto stasera nella ripresa, perché siamo rientrati dagli spogliatoi con la giusta mentalità e abbiamo messo in difficoltà la Lazio: bisogna ripartire da qui».

Finalmente in campo – «L’emozione della partita mi è mancata tantissimo, ho lavorato duramente per tornare, mi spiace solo di aver esordito con una sconfitta. Sono entrato per fare la mezzala offensiva, ma con il permesso del mister di svariare e inventare, perché dovevamo arrivare al pareggio. Purtroppo ho avuto un po’ di paura che potessimo subire un altro gol e ho giocato un po’ troppo arretrato, ho addirittura preso un giallo del quale non sono per nulla contento».

A Roma per vincere – «Sapevamo che sarebbe stata una settimana difficile, ora ci manca la terza partita, all’Olimpico sarà dura ma noi scendiamo sempre in campo cercando la vittoria. Io fisicamente potrei giocare, però devo riuscire a meritarmelo».