Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Inzaghi:

Inzaghi: “Stasera ho trovato il Bologna che cercavo da inizio anno, mai come oggi credo nella salvezza”

Di seguito, suddivise per argomenti principali, le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico del Bologna Filippo Inzaghi al termine del match contro il Napoli, perso 3-2 dai rossoblù al San Paolo.

Sconfitta ingiusta – «Sono arrabbiato per come abbiamo incassato il terzo gol. Stasera ho trovato il Bologna che cercavo da inizio anno, siamo venuti a Napoli a giocarcela a viso aperto e non meritavamo di perdere. Dobbiamo ripartire da questo spirito e da questa voglia, sono certo che se giocheremo così con le nostre dirette concorrenti porteremo a casa diversi punti. Penso che il livello di questa Serie A sia molto competitivo. Noi dobbiamo ripartire dalla partita di stasera, è un peccato che la sosta arrivi proprio dopo una prestazione del genere. Alla ripresa avremo gare alla nostra portata e sono convinto che con lo spirito visto oggi le vinceremo».

Tante note positive – «Palacio è un leader e la squadra lo segue. Oggi abbiamo dimostrato di essere in crescita, Rodrigo compreso, nell’anno nuovo cercheremo di gestirlo in modo che possa risultare decisivo per la nostra salvezza. Santander ha avuto un problema muscolare, al suo posto ho preferito inserire Falcinelli e non Destro perché avevo bisogno di un attaccante veloce per le ripartenze. Ho ritrovato il Pulgar che avevo visto prima dell’infortunio, Danilo ha fatto un’ottima gara e anche Dijks ha dimostrato di avere grande corsa e qualità: ci tornerà molto utile. Mi dispiace di non aver potuto dare minuti a Donsah, sono certo che sarà un grande acquisto per noi da gennaio in avanti».

Fiducia nel lavoro – «Nella vita esiste solo una certezza, ma quando fai l’allenatore non ne hai. Io parlo ogni giorno con la società di mercato, c’è grande stima reciproca, sul mio futuro altro non so. Io vado avanti a lavorare, se poi la società deciderà diversamente sul mio conto ne prenderò atto. Oggi come non mai sono convinto che raggiungeremo la salvezza. Dobbiamo lavorare ancora più sodo, già contro la Juventus in Coppia Italia sarà importante non fare passi indietro, mi aspetto sempre una squadra con la voglia di dimostrare di potersela giocare con chiunque».

Foto: bolognafc.it