Maietta in parte con la squadra, 5-6 mesi di stop per Brignani

Maietta: “Chiedo scusa ai tifosi a nome mio e di tutta la squadra”

Dopo l’umiliante 1-7 rimediato al Dall’Ara per mano del Napoli, Domenico Maietta si è presentato davanti a microfoni e telecamere in rappresentanza della squadra. Di seguito, suddivise per argomenti principali, le dichiarazioni rilasciate dal capitano del Bologna.

Analisi di una disfatta – «C’è poco da dire, si è trattato di un blackout totale. Sul 2-0 avevamo ancora voglia di fare ma abbiamo subito il terzo gol che ci ha affossato, poi sul 4-1 non siamo più riusciti ad accorciare contro giocatori che, se possono, sanno farti molto male. Il Napoli ci è stato superiore e non si può discutere su episodi come quello del rosso a Masina. È una sconfitta che brucia davvero tanto e dà fastidio anche commentarla».

Scuse e riscatto – «Chiedo scusa ai tifosi a nome mio e di tutta squadra. Il pubblico ha capito, ci è stato vicino fino all’ultimo minuto e anche a fine partita ci ha applaudito e regalato parole d’incoraggiamento. Una sconfitta del genere non doveva capitare ma purtroppo è capitata, peccato perché venivamo da tre partite fatte bene con sette punti conquistati. Fortunatamente ci attende una bella partita già mercoledì sera, non vedo l’ora di rientrare in campo per dimostrare che il vero Bologna non è quello di oggi».

Destro, un errore che pesa – «Mattia è il nostro rigorista, i rigori li sbaglia solo chi li tira. Tanti campioni hanno sbagliato dal dischetto, lui deve stare tranquillo perché noi e la società gli siamo vicini come sempre, conosciamo il suo potenziale».