Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Nagy: “Possiamo pensare a qualcosa di più della salvezza”

Sta ormai diventando punto fermo della mediana rossoblù, e non c’è occasione in cui Donadoni non ne lodi l’applicazione e l’impegno. Adam Nagy prosegue il suo processo di crescita a suon di prestazioni che stanno convincendo sempre più anche il pubblico di Bologna. Ecco le parole del centrocampista ungherese dopo il successo sulla Sampdoria.

La gara – «Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e aperta a qualsiasi risultato, ma con il passare dei minuti abbiamo preso in mano il gioco e sono felice che siamo riusciti ad ottenere i tre punti. Stiamo giocando veramente da squadra, difendiamo e attacchiamo tutti insieme, e se qualcuno fa un errore c’è sempre un altro pronto ad aiutarlo e metterci una pezza. I tifosi sono stati veramente grandissimi, molto calorosi, ci fanno sentire veramente a casa».

L’inserimento a Bologna – «Posso e voglio ovviamente migliorare il mio gioco. Ho un carattere da lavoratore, voglio sempre ‘morire’ di fatica in campo e mettercela tutta, io sono fatto così. So che posso sempre migliorare le mie prestazioni, settimana dopo settimana. Quanti anni ho? So che posso sembrare più maturo ma ho 21 anni. A Bologna mi sento davvero bene, sono molto felice. Tutti sono disponibili con me, se ho un qualsiasi problema posso rivolgermi davvero a chiunque e tutti sono pronti ad aiutarmi. Questa società è una grande famiglia, ti fanno sentire bene sotto tutti gli aspetti».

Obiettivi – «Sono di carattere molto ottimista, so che incontreremo grandi squadre e che ci saranno momenti difficili, ma dopo queste partite in casa, anche grazie ai nostri tifosi, possiamo pensare di puntare a qualcosa di più della salvezza».

Foto: bolognafc.it