Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Poli:

Poli: “Mihajlovic ha cambiato il nostro modo di affrontare le partite, il merito è suo”

L’ingresso dalla panchina al posto dell’infortunato Dzemaili, la rete del momentaneo 1-1 e una prova di spessore. Questa sera Andrea Poli, molto criticato dopo l’errore commesso a Udine, è stato tra i principali artefici della vittoria rossoblù all’Olimpico di Torino, e al termine del match contro i granata ha analizzato così la serata e il momento del Bologna:

Un gol e tanta sostanza – «Sono contento della mia prestazione, comunque non dovevo dimostrare nulla a nessuno. Ero molto tranquillo quando sono entrato in campo, sapevo che la squadra avrebbe reagito bene dopo lo svantaggio».

Mago Sinisa – «Anche oggi il Bologna ha dimostrato grande personalità e voglia di vincere. Stiamo giocando davvero bene, è evidente come Mihajlovic abbia cambiato il nostro modo di affrontare le partite. Alzando il baricentro siamo molto più offensivi, recuperiamo la palla più avanti e ci troviamo più vicini alla porta avversaria: tutto questo è merito del mister. Stasera abbiamo dato continuità al successo contro il Cagliari e ora ci godiamo questa gioia, ma vogliamo e dobbiamo continuare così fino alla fine».

Gruppo sano – «Con Mihajlovic, come detto, c’è un gioco più propositivo, ci chiede di giocare uomo contro uomo, e oggi abbiamo fornito un’ottima prestazione contro una squadra che lotta per l’Europa. Ma il Bologna ha sempre lottato, in questo gruppo ci sono dei valori importanti sul piano umano, oltre che tecnico. Nella prima parte della stagione, però, sono mancati i punti».

Diga Poli-Pulgar – «Erick è un giocatore giovane ma già importante, sa ascoltare molto e ci tiene a migliorare. Mi piace giocare al suo fianco, è un elemento fondamentale per noi».

Foto: bolognafc.it