Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Il primo passo per una nuova svolta

Il primo passo per una nuova svolta

Archiviate le due settimane di sosta per gli impegni delle Nazionali, il cammino del Bologna riprenderà domani con il primo di quei cinque impegni segnati in rosso sul calendario: da tempo, ormai, il segmento di stagione fino alla pausa natalizia era stato indicato come quello in grado di dare una svolta al campionato rossoblù. E ora dalle parole si dovrà passare ai fatti, per dimostrare che dagli errori si è imparato e che le partite che si possono e si devono vincere, si vincono.

Qui Bologna – Più intensa di così, la settimana in casa rossoblù non avrebbe potuto essere. Mercoledì è arrivato in città il chairman Joey Saputo, che per tutta la settimana ha portato avanti un’agenda fitta di riunioni soprattutto per fare il punto della situazione sui vari temi aperti in seno al club. Domani sarà al Dall’Ara, dove è atteso anche il padre Lino. Per quanto riguarda le vicende del campo, invece, sono finalmente arrivate buone notizie sul fronte infermeria. Proprio ieri Antonio Mirante ha ottenuto il nullaosta necessario per poter tornare all’attività agonistica. Il numero 83, comunque, non prenderà comunque parte alla gara di domani, in attesa di ritrovare la forma migliore. Intanto hanno recuperato dai rispettivi infortuni Mimmo Maietta e Umar Sadiq, che sono regolarmente a disposizione, e anche Mattia Destro ha sfruttato questi quindici giorni di sosta per migliorare la propria condizione dopo il rientro di due settimane fa contro la Roma. Tra i convocati anche Ladislav Krejci, che in settimana si è sottoposto a un piccolo intervento per rimuovere una cisti dalla palpebra. A conti fatti, sono out Simone Verdi, Federico Di Francesco, Filip Helander e Anthony Mounier, che in settimana ha avuto problemi alla schiena. Viste le assenze, soprattutto in avanti, Donadoni ha chiamato tra i convocati il Primavera Okwonkwo. Tra i pali toccherà quindi a Da Costa, che davanti a sé potrebbe ritrovare la coppia formata da Gastaldello e Maietta. Sulle corsie esterne di difesa c’è di fatto abbondanza, con Krafth, Mbaye, Torosidis e Masina in lizza per due maglie. In mediana dovrebbe tornare il trio composto da Nagy in regia con Taider e Dzemaili a supporto, mentre in avanti, stando anche alle parole del mister alla vigilia, Rizzo avrà una maglia da titolare, con Destro che tornerà dal primo minuto e Krejci a completare l’attacco.

Qui Palermo – I rosanero sono reduci da una settimana di ritiro a Coccaglio, con il presidente Maurizio Zamparini che ha seguito ogni allenamento della squadra. «Il Bologna – ha detto alla vigilia mister Roberto De Zerbi non sta passando un momento bellissimo, ma è una squadra forte che ha fatto risultati importanti. Noi veniamo da un periodo brutto, negativo e vogliamo tornare a fare punti. Siamo tutti condizionati dai risultati che per adesso ci stanno dando torto, vuol dire che non abbiamo fatto abbastanza per raggiungere i nostri obiettivi e dobbiamo dare di più. Il gioco è stato spesso accettabile, ma se non siamo riusciti a raccogliere quello che avremmo voluto, significa che non abbiamo fatto abbastanza e dobbiamo fare ancora di più: stare sempre sul pezzo, essere sempre concentrati e convinti pensando a dove siamo e alla categoria che stiamo affrontando. Dobbiamo lavorare maggiormente sui dettagli, in maniera attenta. Non serve stravolgere nulla dal mio punto di vista. Il Bologna ha calciatori importanti, da Krejci a Dzemaili e Taider. E dietro hanno tanta esperienza». Lunghissimo l’elenco degli assenti in casa Palermo: a Bentivegna, Gonzalez, Trajkovski, Balogh, Giuliano e Rajkovic si sono aggiunti Embalo e Marson, che ieri hanno accusato fastidi muscolari. Il modulo dovrebbe essere un 4-1-4-1 con l’ex Diamanti in mediana e in posizione più esterna rispetto alla sua mattonella preferita della trequarti, nei quattro alle spalle del bomber macedone Nestorovski.

Le probabili formazioni

Bologna (4-3-3): Da Costa; Torosidis, Gastaldello, Maietta, Masina; Taider, Nagy, Dzemaili; Rizzo, Destro, Krejci.
A disp.: Gomis, Sarr, Ferrari, Krafth, Mbaye, Oikonomou, Donsah, Pulgar, Viviani, Floccari, Sadiq, Okwonkwo.
All.: Donadoni

Palermo (4-1-4-1): Posavec; Rispoli, Cionek, Andelkovic, Aleesami; Gazzi; Diamanti, Hiljemark, Henrique, Lo Faso; Nestorovski.
A disp.: Fulignati, Vitiello, Goldaniga, Morganella, Pezzella, Bouy, Chochev, Jajalo, Sallai, Quaison.
All.: De Zerbi

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it