Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Mihajlovic firma ed espugna San Siro, è la svolta: Inter-Bologna 0-1

Santander: “Che emozione segnare a San Siro! Una vittoria del genere era quello che ci voleva”

Un gol splendido, un altro negato da un super Handanovic, il solito lavoro sporco per la squadra. Tutto questo e molto altro nella prestazione di Federico Santander al Meazza, dove il Bologna ha piegato 1-0 l’Inter di Luciano Spalletti grazie ad una perentoria incornata del ‘Ropero’. Ecco le dichiarazioni rilasciate dal centravanti paraguaiano in mixed zone al termine del match:

Non fermiamoci più – «Battere una grande squadra come l’Inter era quello che ci serviva in questo momento, ora possiamo preparare le prossime partite con lo spirito giusto. Dobbiamo uscire da questa situazione di classifica e per farlo non possiamo pensare che ci sia bastato vincere oggi. Da un po’ di tempo vivevamo delle difficoltà a causa dei risultati che non arrivavano e questo successo ci voleva, ma adesso dobbiamo continuare così».

Curiosità nerazzurra – «Io non ho obiettivi personali, ma ben vengano i miei gol se possono aiutare la squadra. Il mio primo provino in Italia l’ho fatto con l’Inter, e in quell’occasione ho pensato a quanto sarebbe stato bello segnare a San Siro: farlo oggi è stata una soddisfazione doppia».

Di nuovo a testa alta – «In questa settimana Mihajlovic ha voluto soprattutto lavorare sull’approccio mentale. Penso sia normale che quando arriva un nuovo tecnico, prima ancora che sui moduli, si lavori sul morale dei giocatori, che ovviamente nell’ultimo periodo era piuttosto basso».

Nessuna rivalità con Destro – «L’allenatore ci sta valutando tutti e sta a lui decidere chi è più in forma e merita di giocare. Non ho alcun problema di competizione con Mattia, dobbiamo remare tutti insieme nella stessa direzione per il bene del Bologna».

Fantander – «Conosco il fantacalcio, i bambini mi fermano per strada e mi dicono di fare gol per loro: segnare è il mio lavoro e continuerò a farlo».

Foto: bolognafc.it