Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Soriano:

Soriano: “Non vogliamo far incazzare Mihajlovic. Bisogna approcciare meglio le partite, anche se ora è impossibile essere al top”

Onesto e dritto al punto, come nel suo stile, questa mattina dal ritiro austriaco di Neustift ha parlato Roberto Soriano, prezioso equilibratore del centrocampo felsineo, che partendo dalla sconfitta contro il Colonia ha fatto il punto della situazione in casa Bologna. Ecco le principali dichiarazioni del numero 21, alla vigilia del test che vedrà i rossoblù sfidare lo Schalke 04:

Perdere non fa mai piacere – «Contro il Colonia abbiamo sbagliato il primo tempo, poi nel secondo anche sul piano fisico stavamo meglio e la squadra ha fatto abbastanza bene. Senza dubbio c’era stanchezza, ma bisogna dare di più perché il livello internazionale è alto. Anche se si trattava solo di un’amichevole, la sconfitta deve farci rosicare, comunque stiamo facendo un buon lavoro e man mano entreremo in forma».

Aggressivi fin da subito – «Il gruppo è unito e lo sarà sempre, diamo tutti il massimo ogni giorno. Venerdì siamo entrati in partita troppo tardi e sicuramente c’è da migliorare sotto questo aspetto, l’obiettivo è approcciare subito forte la gara perché non basta accendere la luce dopo qualche minuto. Da questo punto di vista stiamo migliorando, ma in generale è difficile essere al top ora, anche se non dobbiamo trovare scuse».

Rendiamo orgoglioso Sinisa – «Senza il mister stiamo vivendo un ritiro atipico, è ovvio, ci dispiace tanto ma sappiamo che lui ci segue tutti i giorni. Noi ci siamo promessi di dare qualcosa in più per lui e ora dovremo farlo fin da domani contro lo Schalke 04. La partita col Colonia ha fatto incazzare noi ma anche Mihajlovic, e in questo momento lui si merita tutta la tranquillità possibile: bisogna fare in modo che sia orgoglioso di noi».

Un passo alla volta – «A me non piace andare troppo in là con gli obiettivi ma innanzitutto arrivare bene all’inizio della inizio stagione. Dobbiamo proseguire sulla strada intrapresa nello scorso girone di ritorno, quando tutti ci davamo per finiti, in tal modo sia noi che la società ci toglieremo delle belle soddisfazioni».

Bologna-Villarreal il 10 agosto – «In Spagna ho vissuto due anni molto belli e ritroverò con piacere i miei ex compagni di squadra».

Uno per tutti, tutti per uno – «Voglio fare molto di più a livello di gol e assist, devo migliorare il mio rendimento per aiutare la squadra. In questo gruppo siamo tutti uguali, ci sacrifichiamo e rimaniamo umili, penso che l’anno passato si sia visto».