Spalletti:

Spalletti: “A Bologna una partita delicata e insidiosa”

Il calcio, si sa, è anche – se non soprattutto – una questione di stimoli. E il Bologna, che in questa stagione non ha mai battuto una delle cosiddette ‘grandi’, domani dovrà dimostrare di averne di più della Roma, che arriva al Dall’Ara ferita dall’eliminazione in Coppa Italia per mano della Lazio e con il forte desiderio di riscattarsi.

Qui Bologna – L’infermeria è stata protagonista della settimana in casa rossoblù, con Adam Masina e Mattia Destro che hanno lavorato a regime ridotto qualche giorno per smaltire rispettivamente una lombalgia e un affaticamento muscolare. Entrambi sono comunque a disposizione e Roberto Donadoni ha ritrovato anche Luca Rizzo, che ha superato il problema muscolare che lo stava tenendo ai box da un mese. Out resta dunque il solo Filip Helander, alle prese con l’infortunio al ginocchio rimediato in Nazionale. Tira aria di ritorno al 4-3-3, con qualche ballottaggio aperto sulle fasce. Se infatti al centro la coppia Gastaldello-Maietta viaggia verso la riconferma, a destra di fatto sono in lizza Mbaye, Torosidis e Krafth, con il greco che potrebbe comunque essere impiegato a sinistra, visto che Masina non è comunque al top. In mediana Pulgar e Dzemaili dovrebbero ritrovare una maglia dal primo minuto, e il reparto dovrebbe essere completato da Nagy. In avanti, con Verdi e Krejci, spazio a Destro (che ieri, giorno di riposo per gli altri, ha svolto terapie) e alla sua voglia di riscatto contro la sua ex squadra.

Qui Roma – «Donadoni – ha sottolineato alla vigilia il tecnico giallorosso Luciano Spalletti – è un professionista vero ed esperto che ha sempre fatto giocare bene le sue squadre. Loro hanno la qualità di essere anche imprevedibili. Davanti hanno velocità, potenza e giocatori di qualità. Il Bologna ha vinto due delle ultime tre partite, contro Chievo e Sassuolo, e può schierarsi sia a tre che a quattro in difesa, dobbiamo farci trovare pronti. Per la classifica che hanno e altre componenti possono giocare senza tensione per il risultato. Hanno giocatori tipo Di Francesco, Destro e molti ex che vorranno mettersi in evidenza. È una partita delicata e insidiosa, bisogna essere fortissimi». Out Florenzi ed Emerson Palmieri, il modulo della Roma dovrebbe essere un 3-4-2-1 con Salah e Nainggolan alle spalle di Dzeko.

Le probabili formazioni

Bologna (4-3-3): Mirante; Mbaye, Gastaldello, Maietta, Torosidis; Nagy, Pulgar, Dzemaili; Verdi, Destro, Krejci.
A disp.: Da Costa, Sarr, Krafth, Masina, Oikonomou, Donsah, Rizzo (Valencia), Taider, Viviani, Di Francesco, Petkovic, Sadiq.
All.: Donadoni

Roma (3-4-2-1): Szczesny; Manolas, Fazio, Rudiger; B. Peres, Paredes, Strootman, M. Rui; Salah, Nainggolan; Dzeko.
A disp.: Alisson, Lobont, J. Jesus, Vermaelen, De Rossi, Gerson, Grenier, El Shaarawy, Perotti, Totti.
All.: Spalletti

© Riproduzione Riservata