Lesione al bicipite femorale per Torosidis, domani il responso su Maietta

Torosidis: “Dobbiamo lavorare meglio perché il prossimo anno sarà ancora più difficile”

Impiegato da Roberto Donadoni come centrale di difesa, al termine di Bologna-Juventus Vasilis Torosidis si rammarica per il punto perso, a suo dire immeritatamente ma complice la solita disattenzione nel finale. Il nazionale greco analizza così la sconfitta odierna:

La gara − «Perdere così è stato molto brutto perché abbiamo giocato bene e meritavamo di prendere almeno un punto, avevamo di fronte una grande squadra. Per loro non si può parlare di titolari o non titolari perché sono tutti molto forti. Peccato perché ancora una volta all’ultimo minuto abbiamo preso gol e fa male. È successo più volte quest’anno, dovremo trarne lezione per il prossimo campionato».

Oggi centrale difensivo − «Io devo fare quello che mi chiede l’allenatore e quindi giocare terzino, a destra o a sinistra, o centrale. Sono un professionista».

Troppi punti persi – «Come dicevo prima, in cinque partite abbiamo perso nove punti, questo ci fa male. Se avessimo avuto questi punti sarebbe stata una stagione perfetta, intorno ai cinquanta punti. Potevamo crescere ancora meglio per l’anno prossimo».

Le parole di Gastaldello domenica scorsa – «È qui da tempo, è il capitano e quello che deve dire può dirlo. Dobbiamo lavorare meglio perché il prossimo anno sarà ancora più difficile. Se lavoriamo bene, faremo meglio. La mia stagione? Non voglio parlare di me ma della squadra: potevamo fare meglio considerando i punti che abbiamo perso per strada».

Foto: bolognafc.it