Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Trovare subito un rimedio alla pareggite

Trovare subito un rimedio alla pareggite

La pareggite non è proprio una malattia. Però a lungo andare può diventare un fastidio. I sintomi palesati dal Bologna nelle ultime gare sono quelli di riuscire a passare in vantaggio e poi commettere sempre quell’errorino che costa la rimonta. Urge trovare subito un rimedio, e l’occasione più ghiotta è il derby di questa sera contro la Fiorentina.

Qui Bologna – La gara del Bentegodi ha lasciato come pesante eredità l’infortunio a Maietta, out per circa un mese. Con Oikonomou disponibile ma non al meglio dopo la botta alla coscia destra che lo ha tenuto fermo contro il Chievo, al fianco di Gastaldello dovrebbe quindi toccare ad Helander, con Ferrari comunque in preallarme. A destra, con Torosidis ai box per un affaticamento muscolare, potrebbe partire titolare Mbaye, visto che Krafth è di fatto tornato ad allenarsi in gruppo solo da ieri, mentre a sinistra Masina viaggia verso la riconferma. Il gol al Chievo potrebbe giocare a favore della conferma di Pulgar in mediana, con Dzemaili e Taider a completare il reparto. In avanti, certi di una maglia sembrano Verdi e Krejci, con Floccari e Sadiq in ballottaggio per il ruolo di punta centrale. Ancora fuori dai convocati Destro, che comunque è clinicamente guarito e dovrebbe rientrare contro la Roma, Mirante e Morleo.

Qui Fiorentina «La squadra – ha detto alla vigilia il tecnico Paulo Sousa – ha un’ottima capacità di recupero, a livello emozionale l’ultima gara è stata pesante. Il risultato non è stato quello che volevamo, quindi il recupero è più complesso e l’ho notato stamattina. Non sarà un alibi, ma abbiamo davanti una squadra organizzata molto bene sia sul pressing alto che su quello basso. Sono bravissimi in contropiede e fisicamente stanno bene. Avremo spazi stretti, dovremo essere bravi nella ricerca degli spazi liberi soprattutto sulle verticalizzazioni, sia lunghe che corte. Dovremo essere convinti e determinati, solo così potranno arrivare le opportunità e soprattutto potremo sfruttarle. Ci saranno meno occasioni rispetto al Crotone e dovremo sfruttarle al massimo». Per quanto riguarda la formazione, Sousa potrebbe puntare sia sul modulo con la difesa a tre che con quello con la difesa a quattro: nel caso di 3-4-1-2 Borja Valero potrebbe agire alle spalle di Ilicic e Kalinic, nel caso di 4-4-1-1 Ilicic dovrebbe giostrare a supporto di Kalinic.

Le probabili formazioni

Bologna (4-3-3): Da Costa; Mbaye, Gastaldello, Helander, Masina; Taider, Pulgar, Dzemaili; Verdi, Sadiq, Krejci.
A disp.: Gomis, Sarr, Ferrari, Krafth, Oikonomou, Donsah, Nagy, Rizzo, Viviani, Di Francesco, Floccari, Mounier.
All.: Donadoni

Fiorentina (4-4-1-1): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori, Milic; Tello, Borja Valero, Sanchez, Bernardeschi; Ilicic; Kalinic.
A disp.: Lazzerini, De Maio, Diks, Olivera, Salcedo, Badelj, Cristoforo, Vecino, Babacar, Chiesa, Hagi, Zarate.
All.: Sousa

© Riproduzione Riservata