Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Bologna in cerca del primo successo al Dall'Ara contro il Sassuolo

Un tesoretto già troppo eroso, è ora di dare nuovo respiro alla classifica

Nelle ultime due gare è un po’ come se il Bologna avesse giocato allo specchio. All’Olimpico contro la Lazio tantissime occasioni per i biancocelesti, ma il pareggio è arrivato solo alla fine e su rigore che non c’era. Contro il Sassuolo ad avere tantissime occasioni sono stati i rossoblù, che però sono riusciti a capitalizzare al massimo il gol di Verdi e ancora una volta sono usciti dal campo con un punto che ha molto il sapore del rimpianto. Il tesoretto delle ultime settimane non può più essere eroso e domani contro il Chievo serve ridare nuova spinta a una classifica che necessita di nuovo ossigeno.

Qui Bologna – La seconda partita in tre giorni potrebbe portare a qualche novità nell’undici iniziale, ma saranno le prossime ore a sciogliere gli eventuali ballottaggi. In difesa torna Gastaldello dopo i due turni di squalifica e si dovrebbe ricomporre la coppia con Maietta. A sinistra la buona prestazione contro il Sassuolo dovrebbe consentire ad Masina di conservare la maglia da titolare, mentre a destra si può considerare aperto il ballottaggio tra Torosidis e Mbaye. Il terzetto in mediana composto da Taider, Nagy e Dzemaili dovrebbe essere confermato, ma Donsah è comunque in lizza, soprattutto nel caso si decidesse di dare un turno di riposo a Taider. In avanti potrebbe esserci spazio dal primo minuto per Sadiq, anche se la riconferma di Floccari è comunque un’ipotesi più che concreta. A supporto della prima punta agiranno Verdi e Krejci, con Di Francesco che nell’ottica del turnover potrebbe comunque avere una chance. Ancora out Mirante e Destro (per entrambi sono comunque le ultime gare fuori), oltre a Krafth e Morleo.

Qui Chievo «Incontriamo una buona squadra – ha detto alla vigilia mister Rolando Maran – con l’ambizione di voler arrivare dietro le grandi. Il Bologna ha valori veri, sarà una partita da prendere con le pinze ed una verifica tosta. Continuo a pensare che l’essere artefici delle nostre prestazioni e diventare sempre più propositivi aiuti il gruppo ad avere più autostima. Abbiamo alzato la linea di difesa e stiamo imparando a cercare di far gol anche dopo essere andati in vantaggio. E su questa strada continuerò ad insistere». Il tecnico dei veronesi non potrà contare sullo squalificato Castro e sull’infortunato Cesar. Il modulo sarà il confermato 4-3-1-2 con Birsa alle spalle di Meggiorini e Inglese.

Le probabili formazioni

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Dainelli, Gamberini, Gobbi; Izco, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Inglese, Meggiorini.
A disp.: Seculin, Bressan, Confente, Spolli, Sardo, Frey, Costa, Bastien, De Guzman, Rigoni, Pellissier, Parigini, Floro Flores.
All.: Maran

Bologna (4-3-3): Da Costa; Torosidis, Gastaldello, Maietta, Masina; Taider, Nagy, Dzemaili; Verdi, Sadiq, Krejci.
A disp.: Gomis, Sarr, Ferrari, Helander, Mbaye, Donsah, Pulgar, Rizzo, Viviani, Di Francesco, Floccari, Mounier.
All.: Donadoni

© Riproduzione Riservata