Verdi, unico del Bologna a salvare la faccia, furibondo a fine partita

Verdi, unico del Bologna a salvare la faccia, furibondo a fine partita

Finisce tra i fischi e improperi contro tecnico e giocatori la stagione del Bologna al Dall’Ara, dopo l’ennesima umiliazione, addirittura la ventesima in campionato. Non meno inferocito l’unico elemento che in campo ha tentato quasi da solo di dare un senso alla partita contro il Chievo: Simone Verdi, al triplice fischio finale dell’arbitro Pairetto, si è allontanato dal rettangolo verde scurissimo in volto per l’esito della partita, e si è subito infilato nel tunnel che conduce agli spogliatoi, non lesinando parole molto colorite che per ovvi motivi non possiamo riportare. Lo ha rincorso, per invitarlo a salutare la Curva Bulgarelli, il secondo portiere Angelo Da Costa, che solo dopo una serie di tentativi andati a vuoto è riuscito a trascinarlo nuovamente fuori.

© Riproduzione Riservata