Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Blerim Džemaili: la scheda

360 gare fra i professionisti e 52 con la maglia della Svizzera, sempre da protagonista, sia ai Mondiali del 2014 che agli Europei del 2016. Blerim Džemaili, nato il 12 aprile 1986 in Macedonia da genitori albanesi e cresciuto a Zurigo, vanta una lunga esperienza internazionale, avendo già giocato in quattro Paesi diversi e disputato sette campionati di Serie A sempre con buon profitto.
Incontrista di piede destro, mezzala ordinata e grintosa, ama inserirsi e cercare la via del gol, una soluzione che gli ha già permesso di andare a segno ben 41 volte in carriera, cifra notevole per un centrocampista puro. Esploso proprio tra le fila dello Zurigo, ha vinto in giovane età due scudetti in patria prima di lasciarsi tentare dalle sirene inglesi e trasferirsi ad appena 21 anni al Bolton, dove viene però fermato da un grave infortunio. Messa alle spalle la disavventura britannica, debutta nell’estate 2008 nel campionato italiano col Torino di Eugenio Corini e Simone Barone, compagni di una mediana di qualità in cui Džemaili emerge in parallelo alle belle prestazioni che continua a collezionare in Nazionale, dove è titolare in pianta stabile fin dagli esordi nel 2006.
Nelle due stagioni vissute a Parma il ragazzo di Tetovo continua a dare prova dei suoi mezzi sia fisici che tecnici, dimostrandosi capace di agire anche da regista in caso di bisogno. Il definitivo salto di qualità avviene però con Walter Mazzarri nel Napoli, dove è il perno indiscusso di un terzetto di metà campo completato da Marek Hamsik e Gökhan Inler, fedele amico e compagno di squadra fin dai tempi di Zurigo e ovviamente con la Svizzera. Due Coppe Italia vinte con gli azzurri, poi la chiamata del ricco e ambizioso Galatasaray, sulle orme di Wesley Sneijder, con cui porta a casa al primo colpo scudetto, Coppa e Supercoppa di Turchia.
C’è molto di Džemaili, che nel frattempo si è sposato con la splendida modella albanese Erjona Sulejmani ed è diventato papà del piccolo Luan, anche nel buon campionato del Genoa versione 2015-2016, in prestito proprio dal club di Istanbul: Blerim porta equilibrio e concretezza ad un centrocampo ricco di talento ma povero di esperienza, contribuendo ad un ottimo girone di ritorno e permettendo a Gian Piero Gasperini di sfruttare al massimo il suo tridente offensivo. Il 17 agosto 2016 passa al Bologna a titolo definitivo, terzo calciatore svizzero nella storia della società rossoblù.

Ruolo: mezzala, mediano
Età: 30
Nazionalità: Svizzera
Altezza: 179 cm
Peso: 73 kg
Piede: destro

Fonte: bolognafc.it