Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Difficile ma non impossibile, tra i pensieri di Verdi c'è anche quello di restare a Bologna

Difficile ma non impossibile, tra i pensieri di Verdi c’è anche quello di restare a Bologna

«In rossoblù ho trovato la continuità che mi era sempre mancata, a Bologna sto benissimo e ho una ragazza che mi fa sentire a casa». Lo ha ribadito anche ieri sera Simone Verdi, e dopo quanto accaduto a gennaio non esiste il minimo dubbio sulla sincerità del ragazzo, 26 anni il prossimo 12 luglio. Sotto le Due Torri il fantasista sembra aver trovato l’ambiente ideale per crescere e mettere in mostra il suo talento, con una società che lo coccola e una situazione sentimentale che gli regala serenità. Perché, allora, andarsene? Per i soldi, la risposta più ovvia, ma il buon Simone ha già dato prova con i fatti che per lui il denaro non è tutto. Inter, Napoli e Roma sono lì, pronte ad avventarsi su di lui nel corso del mercato estivo, ma da qualche parte nella sua mente e nel suo cuore alberga ancora l’idea di diventare una bandiera del Bologna.
Attualmente il contratto di Verdi, in scadenza nel 2021, prevede un ingaggio da 650 mila euro più bonus, ma qualora il club di Joey Saputo decidesse di alzare questa cifra, magari aggiungendo la fascia da capitano e il numero 10 sulle spalle, siamo sicuri che come minimo l’ex Milan e Torino ci penserebbe. Certo, a quel punto Riccardo Bigon e soci dovrebbero essere bravi a trovare altre risorse per costruire una campagna acquisti che rinforzi realmente l’organico e permetta ad un giocatore già nel giro della Nazionale di esprimersi al massimo, ma la squadra e i tifosi potrebbero ripartire dal proprio uomo simbolo, guardando al futuro con il sorriso e una sana dose di entusiasmo in più.

© Riproduzione Riservata