Gotti:

Donadoni e il suo staff verso il sì a Balotelli, ma occhio a Sadiq

Domani il ritorno di Saputo in città, domenica l’esordio in campionato contro il Crotone, lunedì il summit per fare il punto sul mercato. Sono giorni caldi in casa Bologna, con la squadra al centro dell’attenzione, dentro e fuori dal campo. A più riprese vi abbiamo raccontato di Mario Balotelli (26), per il quale non è ancora stata avviata una trattativa con il Liverpool ma che resta una possibilità concreta, e a tal proposito qualche sussurro da Casteldebole inizia ad emergere. Pare infatti che Roberto Donadoni sia intenzionato a dare il suo pieno assenso all’operazione che potrebbe portare l’ex attaccante del Milan in rossoblù, spalleggiato dall’intero staff tecnico, in particolare dal suo vice Luca Gotti, che lo ha già allenato ai tempi dell’Italia Under 17. Non meno importante è inoltre il fatto che Mattia Destro, da tutti considerato il leader del reparto offensivo nonché uno dei simboli del Bologna, sia da anni grande amico di Balotelli, con cui giocò nell’Inter Primavera che vinse il campionato nel 2007 e il Torneo di Viareggio nel 2008, e lo riabbraccerebbe volentieri.
Attenzione però, tutto ciò non significa che la società felsinea non abbia pronte delle alternative qualora non si riuscisse ad arrivare al numero 45 più famoso del mondo. Una porta al cileno Mauricio Pinilla (32) dell’Atalanta, anche lui molto gradito a Donadoni in quanto centravanti esperto e di sicuro affidamento, l’altra al nigeriano Umar Sadiq (19) della Roma, che non è un mistero sia un pupillo dell’amministratore delegato Claudio Fenucci. Il ragazzo di Kaduna, dotato di uno straordinario senso del gol, sta facendo benissimo con la sua Nazionale alle Olimpiadi di Rio, e rappresenta un profilo più simile a quelli inseriti in rosa finora, molto giovane e dal grande potenziale, oltre che meno ‘ingombrante’ di Super Mario. A tal proposito resta però da capire se il club capitolino sia disposto a cederlo solo in prestito secco o se possono esserci i margini per una modalità di trasferimento più vantaggiosa per il Bologna, che in caso contrario si troverebbe di fatto a valorizzare il giocatore per i giallorossi. Dodici giorni al gong finale, la caccia all’attaccante è ufficialmente aperta: chi la spunterà?

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it