Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

RS, 03/02/2017

Filip Helander: la scheda

Ottavo svedese nella storia del Bologna, difensore di grande impatto fisico, Helander è un centrale forte nel gioco aereo e dotato di un grande senso della posizione. Nativo di Malmö, inizia il suo percorso tra i professionisti con la formazione locale, debuttando a 18 anni in Allsvenskan e facendo subito parlare di sé come di uno dei giocatori più promettenti del suo Paese in ottica futura.
Carismatico e applicato, nonostante la giovane età si dimostra subito in grado di guidare i compagni di reparto e di coordinare i movimenti dell’intera retroguardia. La grande chance di emergere gli viene data dopo la partenza della colonna Pontus Jansson destinazione Torino: promosso titolare indiscusso nella stagione 2014, Filip inizia a mettere in mostra tutto il suo repertorio. Ed è proprio il 2014 l’anno della svolta, con la vittoria dello scudetto (il secondo di fila, ma stavolta da protagonista), la qualificazione alla Champions League e la partecipazione alla fase a gruppi nell’edizione successiva. Alla fine sono ben 9 le sue presenze nella massima competizione continentale, seppur in un girone davvero ostico per la squadra svedese, che si deve arrendere a Juventus, Atletico Madrid e Olympiakos.
Parallelamente, Helander si conferma un pilastro anche della Nazionale Under 21, giocando in coppia con Alexander Milosevic in una collaudata linea a quattro. Nel 2015, agli Europei di categoria in Repubblica Ceca, i ragazzi del c.t. Ericson compiono un cammino trionfale fino alla conquista del titolo, superando il Portogallo in finale ai calci di rigore. Tutto il continente mette gli occhi sui giovani scandinavi, e il fascino della Serie A convince Filip ad accettare la proposta dell’Hellas Verona nel successivo mese di luglio.
L’annata gialloblù, purtroppo, si rivela fin da subito estremamente complicata, e si conclude con un’amara retrocessione in Serie B. Nonostante il triste epilogo, al primo approccio con il massimo campionato italiano Helander colleziona comunque 24 presenze, spesso schierato al fianco dell’ex rossoblù Vangelis Moras, e si toglie anche lo sfizio di realizzare 2 gol, entrambi di testa contro Inter e Lazio. Il 31 agosto 2016 si trasferisce al Bologna in prestito con obbligo di riscatto, scambiandosi la maglia con Nicolò Cherubin.

Ruolo: difensore centrale
Età: 23
Nazionalità: Svezia
Altezza: 192 cm
Peso: 84 kg
Piede: sinistro

Fonte: bolognafc.it