Pastorello conferma, c’è differenza tra domanda e offerta sull’ingaggio di Cerci

Abbiamo contattato Federico Pastorello, agente di Alessio Cerci (29), per conoscere meglio le ultime novità in merito alla trattativa tra il suo assistito e il Bologna. Pastorello ha confermato come al momento l’unica soluzione percorribile affinché l’attaccante di Velletri possa vestire la maglia rossoblù è quella del prestito secco. C’è però un problema per quanto concerne lo stipendio del giocatore, con il Bologna disposto ad offrire 500 mila euro per sei mesi: tale cifra, al momento, è ritenuta troppo bassa dal club spagnolo, che non pare propenso a coprire parte dell’ingaggio rimanente da qui a giugno, pari a 1,3 mln.

© Riproduzione Riservata