Il Bologna ha deciso: no a Pinato. Mercato fermo in attesa di uscite e nuove opportunità

Pinato si avvicina al Bologna, il futuro di Stulac legato a quello di Nagy

La finestra estiva di calciomercato aprirà ufficialmente i battenti soltanto il 1° luglio, ma è già tanto il lavoro per il d.s. del Bologna Riccardo Bigon, sia in entrata che in uscita. Il filo diretto con il nuovo tecnico Filippo Inzaghi, attualmente in vacanza ma sempre con il cellulare in mano, è caldissimo, e uno dei primo rinforzi per la mediana felsinea potrebbe essere il suo pupillo Marco Pinato (23), 33 presenze e 3 gol nell’ultimo campionato di Serie B a Venezia. La trattativa, sia con il club di Joe Tacopina che con l’entourage del ragazzo procede spedita: il duttile centrocampista classe 1995 è sempre più vicino a vestire la maglia rossoblù.
Sempre a proposito di pupilli, per quanto concerne l’altro neroverde Leo Stulac (23) la situazione è leggermente più complessa. Come raccontato la scorsa settimana, sul metodista sloveno c’è anche il Genoa del suo scopritore Giorgio Perinetti, ma soprattutto il Bologna dovrà prima cedere Adam Nagy per fargli spazio in rosa. Inzaghi, infatti, considera l’ungherese il vice Pulgar (lo ha sottolineato anche nel giorno della sua presentazione), e con anche Lorenzo Crisetig (25) da piazzare altrove si rischierebbe di creare ulteriore affollamento nel ruolo di regista.

© Riproduzione Riservata

Foto: ilgazzettino.it