Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

RS, 13/10/2016

Servono segnali positivi per ritrovare entusiasmo

Il Bologna dice che Diawara sarà ceduto solo per una cifra congrua al suo valore, ipotizzabile attorno ai 15 milioni di euro. Lo avevano assicurato Claudio Fenucci e Riccardo Bigon, ieri sera lo ha ribadito Marco Di Vaio su èTV alla trasmissione ‘Il pallone nel 7’. C’è da credergli fino a prova contraria, anche se i fatti indicano che non è esattamente così, perché i rossoblù stanno offrendo il giocatore a tante squadre. Al momento, però, nessuno sembra disposto a mettere sul piatto i soldi richiesti dal club felsineo. Se il Bologna manterrà la parola dovrà essere applaudito, ma solo il tempo metterà a nudo la verità.
Quel che è certo è che la piazza ha bisogno di segnali positivi, perché da un po’ di tempo da Casteldebole ne partono di poco incoraggianti: Corvino che va via, Sabatini che non arriva, Giaccherini che al 99% non sarà trattenuto, con le voci su Diawara a fare da cornice a questo scenario. Sono tutte situazioni che non possono far felice la gente che cerca conferme e un rinnovato entusiasmo, quello che sta venendo un po’ a mancare.
Negli ultimi giorni sono usciti da più parti anche alcuni rumors su Destro, e cioè che la Fiorentina vorrebbe approfittare del presunto mal di pancia del giocatore, che piace anche a Napoli e Torino, per vestirlo di viola. La nostra ferma convinzione è che Destro non si muoverà dal capoluogo emiliano, ma forse anche il bomber di Ascoli avverte il bisogno di ricevere dalla società qualche rassicurazione.
Perché tutte queste voci su Diawara e Giaccherini, due pilastri della formazione di Donadoni, non gli possono certo far piacere, come non può far piacere il fatto che il Bologna per muoversi in un certo modo sul mercato debba vendere. In caso contrario arriveranno sotto le Due Torri nomi meno altisonanti, che fanno parte di quel ‘piano B’ ipotizzato giusto la scorsa settimana da Fenucci.

© Riproduzione Riservata