Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Bigon:

Bigon: “Abbiamo completato tutte le idee che avevamo, ora sarà il campo a dirci la verità sulla squadra”

A margine della conferenza stampa di Filippo Inzaghi, alla vigilia di Bologna-Spal, il direttore sportivo rossoblù Riccardo Bigon ha tracciato un bilancio del mercato estivo che si è concluso ieri sera. Ecco le sue dichiarazioni:

Soddisfatto del lavoro svolto – «Le squadre non si fanno da inizio luglio a fine agosto ma durante gli anni: crescono, si evolvono, si sviluppano. Le idee che avevamo per rinforzare la rosa le abbiamo completate tutte, ora sarà il campo a dirci se verranno ripagate o meno».

Budget esaurito – «Il saldo entrate-uscite oggi è praticamente pari a zero, dalla cessione di Verdi abbiamo incassato 18-19 milioni di euro».

Manca un vice Pulgar? – «Sulla carta è Nagy, ma ovviamente decide l’allenatore».

Danilo innesto importante – «È un calciatore specializzato nella difesa a tre con grande personalità ed esperienza, aveva tante richieste ma ha scelto il Bologna».

Arriverà un numero 10 a gennaio? – «Non so nemmeno se compreremo qualcuno, quindi credo sia presto per pensarci. Mattia ha deciso di cambiare numero per sua volontà, non glielo ha imposto nessuno».

La parola al campo – «I gol e gli assist di Verdi vengono giustamente esaltati, ma quando lo acquistai tutti lo definivano una scommessa, così come Di Francesco. Oggi qualcuno può pensare che siamo meno forti dell’anno scorso, ma sarà sempre e solo il campo a raccontarci la verità. Sono sicuro che i tifosi ci sosterranno come hanno sempre fatto, abbiamo bisogno di loro».

Obiettivo stagionale – «Firmerei per arrivare a 40 punti il prima possibile, poi si vedrà. L’ultima stagione non posso certo definirla esaltante ma il mantenimento della categoria è stato un ottimo traguardo, non è mai semplice raggiungerlo».

Avanti con Destro – «Le possibilità che andasse alla Sampdoria erano pari a zero. Noi non abbiamo mai parlato con i blucerchiati, ieri l’agente di Mattia era a Milano ma solamente per parlare di Saponara e Tonelli, gli altri suoi assistiti. Con Destro abbiamo preso la decisione di continuare insieme, lui ha svolto un ottimo ritiro e vuole fare una bella stagione».

Campionato competitivo – «È stato un mercato di grande livello anche per le nostre dirette concorrenti: Parma, Empoli, Frosinone si sono mosse in maniera molto solida e hanno fatto buone operazioni. Che la Serie A faccia un passo avanti da questo punto di vista è un bene per tutto il calcio italiano e per gli appassionati».