Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Bigon:

Bigon: “Soddisfatti della squadra costruita, ora bisogna sfoltire. Su Skov Olsen sono sempre stato fiducioso”

Questo pomeriggio a Casteldebole, a margine della conferenza stampa di presentazione del nuovo acquisto Andreas Skov Olsen, il direttore sportivo rossoblù Riccardo Bigon ha commentato la trattativa che ha portato a Bologna il talentino danese e fatto il punto della situazione sul mercato. Ecco le sue parole:

Grande operazione – «Io sono sempre stato fiducioso, non avevo problemi e l’ho detto al ragazzo fin dal momento in cui ci ha chiesto di poterci pensare, sapevo avrebbe fatto una scelta consapevole. So che partire da casa e andare all’estero non è facile: lasci la famiglia, non conosci nessuno, non parli la lingua, è un salto importante. Voglio ringraziare i miei assistenti, a cominciare dall’area scouting, perché oltre al nostro valore professionale riescono a trasmettere anche quello umano».

Jolly offensivo – «Andreas può ricoprire tutti e tre i ruoli in un tridente d’attacco, sa giocare anche da prima punta, mentre pensiamo sia ancora un po’ presto per provarlo come mezzala offensiva o trequartista».

Mercato importante – «Credo sia sotto gli occhi di tutti: la volontà del club è quella di crescere dal punto di vista tecnico, quindi è naturale che il livello degli acquisti salga».

Bologna praticamente fatto – «Con Skov Olsen abbiamo chiuso la prima parte della campagna acquisti, raggiungendo quegli obiettivi che ritenevamo primari, adesso bisogna sfoltire la rosa. Ritengo che nel nostro organico ci siano giocatori molto forti, alcuni acquistati negli anni passati che forse sono passati un po’ in secondo piano ma dovranno essere valorizzati.  Nel mercato non si può mai dire che non si farà nient’altro, ma ad oggi siamo soddisfatti e contenti della squadra attuale».