Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Bigon:

Bigon: “Sul mercato fase di riflessione, dobbiamo sfoltire la rosa. Nessuna offerta per Pulgar, non c’è l’esigenza economica di vendere”

Questo pomeriggio nel ritiro di Pinzolo, a margine della conferenza stampa di presentazione del nuovo acquisto Mitchell Dijks, il d.s. del Bologna Riccardo Bigon ha fatto il punto sul mercato rossoblù, parlando anche delle condizioni fisiche di Federico Santander. Ecco tutte le sue dichiarazioni:

Mattiello, Rispoli e altri possibili acquisti – «Dobbiamo fare le nostre riflessioni, con i nostri tempi e senza farci prendere dalla fretta, quando deciderò di procedere con un innesto lo farò. In questo momento siamo tanti e abbiamo ancora quattro giocatori che si devono aggregare alla squadra, voglio che il mister faccia valutazioni il più possibile complete. Manca un mese alla fine del mercato, da qui al 17 agosto la strada è ancora lunga, i profili citati sono sicuramente delle possibilità ma non sono le uniche».

Tempistiche – «Credo che a cavallo tra Pinzolo e Kitzbühel, tra la fine di luglio e l’inizio di agosto, avremo le idee un po’ più chiare, sia sui giocatori già presenti in rosa che su eventuali nuovi innesti».

Nulla di concreto per Pulgar – «Adesso non vedo l’esigenza economica di far uscire altri giocatori, è solo una questione tecnica, bisogna sfoltire la rosa. Di recente qualche interessamento ci è arrivato, ma niente di eclatante. Pulgar penso proprio che resterà, al momento non c’è nessuna possibilità che esca, poi sapete bene che il mercato è imprevedibile ma ad oggi non ci sono offerte concrete per lui».

Santander verso il rientro in gruppo – «Il ragazzo ha già ricominciato a correre da due-tre giorni, adesso procederà con una ripresa organica per recuperare la parte iniziale che ha saltato, credo che la prossima settimana potrà riprendere anche con il pallone. La cosa fondamentale era eliminare la vite inserita nella tibia, residuo di un’operazione eseguita lo scorso anno in seguito ad una frattura. A dire il vero avrebbe potuto anche iniziare la preparazione con i compagni e operarsi più avanti, ma i dottori hanno consigliato di procedere subito per poi stabilizzarsi e vivere una stagione tranquilla senza fastidi».