De Leo, Poli e Tanjga in coro:

De Leo, Poli e Tanjga in coro: “A Genova con serenità e fiducia, tireremo fuori la rabbia per reagire subito”

Questa mattina a Casteldebole, per presentare il match esterno di domani sera contro il Genoa, il vice-capitano rossoblù Andrea Poli ha affiancato in conferenza stampa l’allenatore in seconda Miroslav Tanjga e il collaboratore tecnico Emilio De Leo. Ecco tutte le loro dichiarazioni:

De Leo: Bologna arrabbiato – «Domani sera ci porteremo dentro anche la rabbia di domenica, talvolta fa bene averla. Nello spogliatoio ci siamo detti che la reazione della squadra è stata coraggiosa, e abbiamo fatto ammenda sugli errori commessi: dobbiamo essere sereni e fiduciosi in vista di Genova».

Poli: meritavamo di più – «La squadra ha disputato un’ottima gara, ho avuto sensazioni davvero positive, e sul piano della pericolosità offensiva non ho visto una netta superiorità della Roma».

De Leo: voglia di reagire subito – «Domenica ci sarà stata qualche scoria notturna ma adesso siamo chiamati a ripartire, e consideriamo il fatto di rigiocare già dopo tre giorni una cosa positiva».

De Leo: assenze in difesa – «Dijks non sarà disponibile per qualche partita, Danilo contiamo di averlo a Udine».

De Leo: ballottaggio Krejci-Mbaye – «Nelle prossime ore faremo le ultime valutazioni. Mbaye è un giocatore affidabile, lo ha dimostrato l’anno scorso dandoci un grande contributo, e anche adesso si sta mettendo a disposizione dell’allenatore. Può giocare anche a sinistra, seppur con caratteristiche meno offensive rispetto a Dijks».

De Leo: Genoa più riposato – «Vero, ma non mi focalizzerei su questo aspetto, non abbiamo problemi e metteremo in campo la formazione più affidabile senza patemi di turnover».

Tanjga: a Marassi senza paura – «Purtroppo contro la Roma abbiamo avuto un calo di rendimento negli ultimi dieci minuti, può capitare. Riguardo a Genova dico che bisogna dimenticare in fretta quanto è successo e dare tutto per vincere, abbiamo le capacità per farlo».

De Leo: la mano di Aurelio – «Andreazzoli è molto bravo a dare un’impronta precisa alla sua squadra e ci staranno lavorando, come noi qui. L’impressione è che andiamo ad affrontare affrontare una formazione organizzata e che cercherà di indirizzare fin da subito la partita in un certo modo».

Poli: certezza Medel, rivelazione Schouten – «In carriera ho giocato con grandi calciatori, e Medel è certamente uno di questi. Si è messo subito a disposizione del gruppo e averlo al mio fianco in mediana è un piacere, perché mi motiva e mi aiuta a migliorare. Schouten lo sto vedendo bene in allenamento, è giovane ma ha geometrie importanti e nel corso dell’anno ci darà una grossa mano».

Poli: le direttive di Sinisa – «Il mister ci chiede sempre determinazione e di giocare con ‘leggerezza’ quando abbiamo noi il pallone. Rivedendo la partita con la Roma, quando siamo stati timidi abbiamo lasciato troppo le redini del match nelle loro mani. Nel secondo tempo abbiamo invece fatto meglio nel pressing alto, e infatti l’occasione di Soriano è nata così».

De Leo: Skov Olsen scalpita – «Sta lavorando bene e a Brescia ha rotto il ghiaccio con grande qualità. Si sta calando a pieno nella nostra realtà, crescendo nella tempra e negli atteggiamenti difensivi: credo proprio che nelle prossime gare farà parte della contesa».