23 convocati per tentare l'impresa contro la Lazio, out Da Costa, Keita, Orsolini e Poli

Donadoni: “Due buone partite non ci hanno risolto la stagione, voglio una concentrazione feroce”

Il Bologna è partito di buon mattino alla volta di Genova, per meglio acclimatarsi in vista del match di domani sera a Marassi contro la squadra di Ivan Juric. Niente conferenza stampa della vigilia, quindi, per il tecnico rossoblù Roberto Donadoni, che ha però rilasciato alcune dichiarazioni a Bfc Tv:

Momento positivo – «Dobbiamo affrontare la partita con la consapevolezza di poter fare risultato, quella non deve mai venire a mancare, non solo adesso che stiamo bene ma anche quando si arriva da un periodo negativo».

Aspetti da migliorare – «Arriviamo da due buone partite e certamente le vittorie danno certezze, ma ogni partita fa storia a sé. Alcune cose sono da ancora migliorare, dobbiamo riuscire ad essere incisivi anche se gli avversari hanno corsa e vivacità, e creare più occasioni nei primi 45 minuti. Avere più birra degli altri nel secondo tempo è positivo, ma non sufficiente».

Antenne dritte – «Il Genoa non attraversa un buon momento ma gioca in casa, per cui sarà oltremodo motivato e scenderà in campo con grande convinzione. Juric e i suoi ragazzi non meritano questa classifica, lo dimostra l’ultima partita di campionato contro l’Inter, nella quale hanno perso per un singolo episodio».

Fino al novantesimo – «Una squadra deve essere in grado di applicarsi fino agli attimi finali, perché è anche lì che si decidono le partite: mantenere una concentrazione feroce per tutta la gara è fondamentale. Non bisogna mai mollare prima, perché negli ultimi secondi può anche venire fuori la giocata eccezionale che ti fa vincere. Non dobbiamo accontentarci e pensare che due partite buone ci abbiano risolto la stagione».