Inzaghi:

Inzaghi: “Domani vogliamo condurre il gioco e vincere. Destro almeno mezzora la farà”

Archiviato il buon punto conquistato contro il Milan, Filippo Inzaghi carica i suoi ragazzi in vista di una sfida altrettanto importante, quella che domani alle 18 metterà di fronte Parma e Bologna al Tardini. Ecco le dichiarazioni rilasciate dal tecnico rossoblù nella consueta conferenza stampa della vigilia:

Non siamo guariti – «Contro il Milan abbiamo fatto una grande gara, non concedendo nulla ad un’avversaria molto forte e pensando addirittura di poterla vincere, ma è un risultato a cui siamo tenuti a dare seguito domani a Parma. Martedì ci è mancato l’ultimo passaggio, domani sarà un altro tipo di partita e dovremo essere abili a condurla noi».

Spazio a Destro – «Non preparo il 3-5-2 immaginando di affiancare due prime punte, per cui non vedo Mattia e Santander in campo assieme dal primo minuto, ma è una soluzione possibile a partita in corso. Domani, ad esempio, Mattia potrebbe fare almeno una mezzoretta, già contro il Milan avrei voluto dargli qualche minuto in più».

Tre maglie a centrocampo – «Dzemaili l’ho fatto io capitano nonostante in questa squadra ci fossero più candidati ideali, ed è un giocatore di esperienza che ci sarà una grande mano. Donsah sarà l’acquisto più importante del nostro mercato di gennaio, ci è mancato tanto e lo sto vedendo bene, nelle prossime partite potrebbe iniziare a raccogliere minutaggio. Poli rientrerà lunedì a causa di un’infezione all’alluce del piede sinistro, Pulgar lo riavremo martedì o al più tardi contro il Napoli».

Mentalità vincente – «Io vorrei vincere tutte le partite che gioco, per cui domani a Parma andremo con l’obiettivo di fare tre punti. Dobbiamo alimentarci di positività e fare una gara di grande attenzione, affrontiamo una squadra che ha due giocatori fortissimi come Inglese e Gervinho e che finora ha fatto benissimo. Sono contento per D’Aversa e per quello che sta raccogliendo, ma noi domani vogliamo vincere».