Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Inzaghi:

Inzaghi: “Sono tranquillo, ho una squadra affidabile. Vogliamo regalare a Saputo una bella partita”

Vigilia particolare in casa Bologna, perché l’esordio nel campionato 2018-2019 coincide con il derby contro la Spal e con il ritorno in Serie A di Pippo Inzaghi, reduce da due ottime stagioni sulla panchina del Venezia tra C e B. Proprio il tecnico rossoblù ha parlato questo pomeriggio in conferenza stampa a Casteldebole, presentando l’insidiosa sfida con gli estensi e raccontando le sue emozioni.

Senza paura – «Iniziare il campionato con un derby è di grande stimolo per noi. Affrontiamo una sfida complicata ma abbiamo poche scuse, dobbiamo vincere. Magari non saremo ancora perfetti ma sono comunque molto sereno».

Impegno lodevole – «Io premio chi ci dà dentro e quando tutti si allenano bene è difficile scegliere, ieri ho fatto i complimenti ai ragazzi perché mi hanno messo tanti dubbi. Sono tranquillo, in questo gruppo chi va in panchina è affidabile come chi va in campo».

Pippo, stai calmo – «In panchina devo cercare di stare più tranquillo, anche se a volte vorrei essere anche io in campo con i ragazzi. In questo momento non mi interessa essere ‘belli’, ma soprattutto la voglia di lottare su ogni pallone per i nostri tifosi e per il nostro presidente, che domani sarà in tribuna».

Esordio: meglio una ‘grande’ o una ‘piccola’? – «Non bado molto a queste cose e al calendario, penso solo alla Spal, che da tanto tempo ha sempre lo stesso allenatore ed è una squadra già rodata».

Che difesa sarà – «Giocherà sicuramente un mancino, perché in quel ruolo li abbiamo, e voglio che il centrale sappia portare palla. Calabresi? È un jolly difensivo, ha tanta voglia di fare e si sta applicando molto».

Danilo pronto – «Anche se era fuori rosa si è sempre allenato, l’ho trovato in ottime condizioni fisiche e per domani è arruolato al 100%».

Bologna molto fisico – «Il calcio di oggi è questo, comunque in rosa abbiamo il giusto mix di tecnica, fisicità ed esperienza. Se avrete un po’ di pazienza e ci darete sostegno potremo toglierci delle belle soddisfazioni, vogliamo essere la rompiscatole della Serie A».

Saputo presente – «Mi sono sempre sognato un presidente del genere, che ti lascia lavorare senza mettere pressione. Sono felice che sia qui con noi e mi piacerebbe regalargli una bella partita».