Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Lyanco:

Lyanco: “Mihajlovic mi ha insegnato a difendere come si deve, e ora ci ha reso più sicuri. Bologna bella opportunità, spero di rientrare presto”

Questo pomeriggio, nella sala stampa del centro tecnico di Casteldebole, sono stati presentati i due nuovi acquisti rossoblù Lyanco e Simone Edera, arrivati entrambi in prestito dal Torino. Ecco le dichiarazioni rilasciate dal difensore brasiliano, che domenica scorsa a San Siro si stava mettendo in luce con una grande prestazione prima di rimediare un infortunio muscolare:

A Bologna con gioia – «Durante il mercato di gennaio io non ho parlato con la Spal, non so se lo abbia fatto il mio procuratore. Per me Bologna rappresenta una bellissima opportunità, ho trovato grande entusiasmo e sono concentrato su questa nuova avventura».

Dal centrocampo alla difesa – «Fino a 15 anni ho fatto il centrocampista, poi un giorno un mio compagno nel Botafogo si è infortunato e io ho dovuto sostituirlo come centrale dietro. Il giorno dopo il presidente mi ha fatto firmare un contratto proprio in qualità di difensore, e da lì ho continuato a giocare in quel ruolo. Da giovane facevo molte più finezze, Mihajlovic mi ha insegnato prima di tutto a difendere come si deve. Ora so che devo fare come innanzitutto le cose semplici, ho grande personalità ma devo utilizzarla bene per continuare a crescere».

Esordio vincente – «Negli spogliatoi di San Siro ci tenevamo motivati a vicenda, ripetendoci di fare quello che avevamo preparato in settimana. Un gol di Icardi dopo pochi minuti avrebbe potuto cambiare la partita, quando ha sbagliato mi sono detto che forse era segno che quella sarebbe stata la nostra serata, ed è stato così. Tutta la squadra ha fatto bene, ma non dobbiamo più pensarci, dobbiamo concentrarci sul Genoa e dare continuità al risultato di Milano».

Un nuovo infortunio – «Purtroppo il calcio è fatto così, già l’anno scorso per me era stato molto difficile, sono dovuto stare fuori otto mesi e quando mi sono ripreso ho iniziato a lavorare al massimo per tornare al top della forma. Domenica stavo bene ma poi, purtroppo, mi sono dovuto fermare di nuovo: spero di poter tornare presto in campo».

Mihajlovic, che impatto! – «Il mister mi ha fatto crescere tanto, mi ha dato molti consigli ed è sempre stato sincero con me. La squadra è migliorata anche grazie a lui, che ci ha cambiato la mentalità e ci dice sempre di non aver paura di giocare la palla».