Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Torosidis:

Torosidis: “Il Bologna è un club che guarda al futuro. Voglio giocare”

In casa Bologna c’è un reparto in particolare, dove la concorrenza sarà il filo conduttore della stagione, ed è la mediana. Ma anche la fascia destra non scherza, visto che, a Emil Krafth e Ibrahima Mbaye (senza dimenticare Alex Ferrari) si è aggiungo Vasilis Torosidis, che può giocare all’occorrenza anche sulla corsia mancina e che porta con sé una buona dose d’esperienza, proprio quella che, forse, manca al momento sugli esterni. Ecco le parole del greco durante la presentazione ufficiale.

Il gruppo – «E’ un gruppo con giocatori forti e giovani, alcuni sono un po’ più vecchi (ride, ndr), dobbiamo gestire noi la squadra, dare la nostra esperienza per farla andare meglio dello scorso anno. Daremo il 100% per il Bologna, la serie A è un campionato difficile in cui bisogna dare sempre il massimo».

La condizione e il ruolo – «Fisicamente sto bene, ho giocato un tempo della gara contro l’Olanda e poi tutta la partita contro Gibilterra. Ho giocato anche qualche gara amichevole in precampionato con la Roma. Il mio primo pensiero è aiutare la squadra, i miei compagni e tutti i giocatori giovani che ci sono. Io stesso, poi, devo lavorare per giocare perché non posso lavorare senza fare niente. Devo lavorare, mi devo allenare, dopodiché voglio giocare».

Grecia rossoblù – «Ho parlato con Oikonomou, mi ha parlato molto bene della società, ho visto i lavori che il club sta facendo a Casteldebole e visto gli spogliatoi, ho capito che il Bologna è un club che guarda al futuro. E’ una squadra organizzata, una società seria. Ho visto gli spogliatoi qui al Dall’Ara e ho capito che la società vuole fare quello che fanno tutte le grandi squadre, come la Roma, Inter e Juventus. Marios mi ha detto questo, e già dal primo giorno qui l’ho visto».