Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

A Sestola il Bologna chiude il precampionato con un 6-0 alla Primavera: doppio Falcinelli, esordio per Corbo

A Sestola il Bologna chiude il precampionato con un 6-0 alla Primavera: doppio Falcinelli, esordio per Corbo

Il Bologna torna nella sua storica casa estiva, Sestola, per affrontare la formazione Primavera nell’ultima amichevole prima del debutto ufficiale in Coppa Italia contro il Padova dell’ex Bisoli. Inzaghi, omaggiato nel giorno del suo 45° compleanno con lo striscione «Auguri mister, Sestola ama Bologna», schiera un 3-5-2 con Da Costa in porta, Calabresi, Gonzalez ed Helander in difesa, Mattiello e Dijks sugli esterni, Poli e Dzemaili ai lati di Nagy (pienamente recuperato) in mediana e il tandem Palacio-Falcinelli in avanti. Prima del match, lavoro differenziato per Pulgar e Santander, con Skorupski tenuto invece a riposo per una leggera sindrome influenzale. Sul versante opposto, tante seconde linee tra i giovani rossoblù di Troise, attesi domani dai quarti di finale del torneo ‘Città di Vignola’, oltre ai ‘prestiti’ di Santurro tra i pali e Valencia a centrocampo.
La Prima Squadra parte forte e sfiora il vantaggio all’8’ con un gran tiro di Nagy e al 9’ con un’incornata di Falcinelli su traversone di Palacio, entrambi neutralizzati in bello stile da Santurro, poi all’11’ è Poli a insaccare il pallone dell’1-0 ancora di testa su perfetto cross di Falcinelli. Il raddoppio arriva al 14’ grazie ad un perfetto schema su punizione con lancio di Dzemaili, torre di Falcinelli e tap-in vincente di Palacio, mentre al 19’ è Falcinelli a siglare il tris con un morbido ‘cucchiaio’. Numerose e decisamente apprezzabili le azioni costruite in verticale dagli uomini di Inzaghi, come quella che al 27’ porta al 4-0: imbucata di Nagy sulla destra per Dzemaili, suggerimento rasoterra al centro e zampata di Calabresi alle spalle di Santurro. Nel finale di tempo c’è spazio anche per la quinta rete, con uno scatenato Falcinelli che da sottomisura capitalizza un preciso assist di Dijks.
Nell’intervallo girandola di sostituzioni e Bologna rivoluzionato ad eccezione del portiere, che rimane Da Costa: Mbaye, Corbo (all’esordio) e Paz a formare la retroguardia, Kingsley (non ancora perfezionato il suo passaggio al Perugia) in cabina di regia affiancato da Orsolini e Svanberg, Rizzo e Krejci sugli esterni e la coppia Destro-Avenatti di punta. La ripresa si sviluppa su ritmi più bassi e nei primi venti minuti non si va oltre a due velenose conclusioni di Orsolini, la prima deviata da Fantoni al 3’ e la seconda fuori di poco al 19’, e ad un errore di Destro a tu per tu con lo stesso Fantoni, che al 6’ non si fa saltare e gli soffia la sfera. Alla mezzora una sassata al volo di Krejci destinata nel sette viene murata con il corpo da Kastrati, poi al 35’ ecco finalmente il 6-0: incursione in area di Orsolini, rasoiata nel mezzo e tocco di Destro a trafiggere l’estremo difensore della Primavera. Al 45’ esatto il triplice fischio dell’arbitro Rapuano sancisce la fine del precampionato rossoblù, vissuto sull’onda del fire and desire ma anche con qualche incognita di troppo: dovrà spazzarle la squadra sul campo a cominciare da domenica sera o, in caso di bisogno, il d.s. Bigon negli ultimi giorni di mercato.

IL TABELLINO

BOLOGNA (3-5-2): Da Costa; Calabresi (1’ st Mbaye), Gonzalez (1’ st Corbo), Helander (1’ st Paz); Mattiello (1’ st Rizzo), Poli (1’ st Orsolini), Nagy (1’ st Kingsley), Dzemaili (1’ st Svanberg), Dijks (1’ st Krejci); Palacio (1’ st Destro), Falcinelli (1’ st Avenatti).
All.: Inzaghi F.

BOLOGNA PRIMAVERA (3-5-2): Santurro; Mazia, Portanova, Castaldi; Barnabà, Beltrame, Soldani, Valencia, Piccardi; Benincasa, Sarli.
Subentrati: Fantoni, Kastrati, Ristic, Busi, Visconti, Santoro, Stanzani, Padovan, Pirreca, Krastev, Rosso, Cossalter.
All.: Troise

Arbitro: Rapuano di Rimini
Ammoniti:
Espulsi:
Marcatori: 11’ pt Poli (B), 13’ pt Palacio (B), 19’, 43’ pt Falcinelli (B), 27’ pt Calabresi (B), 35’ st Destro (B)
Recupero: 0’ pt, 0’ st
Note: 1.300 spettatori paganti 

© Riproduzione Riservata