Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Adailton:

Adailton: “A Bologna mi sento sempre a casa, con Inzaghi la squadra è in buone mani”

Gradita sorpresa oggi a Casteldebole, dove per seguire da vicino il Bologna è arrivato Bolzan Martins Adailton. L’ex fantasista rossoblù, oggi allenatore reduce da un’esperienza come vice alla Virtus Verona, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Bfc Tv:

Grande emozione – «È un piacere tornare a Casteldebole, sono contentissimo di ritrovare degli amici, qui mi sento sempre a casa».

Cuore rossoblù – «Mi ricordo tutto dei tre anni a Bologna, prima una promozione voluta fortemente e poi due campionati di A difficili ma veramente belli. Tutte le persone dello staff ci stavano sempre vicino, non posso dimenticare le grigliate organizzate qui, eravamo una famiglia molto unita. Sono rimasto legato alla città, alla società e a tutti coloro con cui ho avuto il piacere di lavorare».

Di Vaio e altri amici – «Con Marco ho vissuto una promozione anche al Genoa e l’anno dopo ci siamo ritrovati qui. È sempre un piacere rivederlo e parlare con lui, così come era un piacere giocare al suo fianco. E poi tutte le persone che lavorano in sede, non dico i nomi perché non voglio dimenticare nessuno, ma è bello incontrarle di nuovo».

Casteldebole deluxe – «Il centro tecnico è cambiato moltissimo, ora è veramente all’avanguardia e testimonia le ambizioni di questa società. Il Bologna mette a disposizione di tutte le sue squadre un impianto in cui ci si può allenare nel miglior modo possibile, la dimostrazione che si vuole riportare il club alla gloria di un tempo e farlo tornare protagonista nel calcio italiano».

Piazza speciale che merita tanto – «Ho i brividi anche solo a ripensarci. A febbraio ho avuto il piacere di tornare sotto la curva e sentire quell’affetto unico, quell’adrenalina che percepivo anche quando ero in campo. I tifosi rossoblù sono fantastici, ti fanno fare una vita spettacolare e poi allo stadio ti danno la giusta carica, spero che da qui in avanti possano avere grandi soddisfazioni. Con Pippo (Inzaghi, ndr) credo che la squadra sia in buone mani, è un allenatore che sta crescendo e ha tanta voglia di fare. Ci ho parlato due-tre volte di recente, ha la stessa grinta di quando giocava, secondo me porterà il Bologna ad ottenere dei risultati importanti».