Il nuovo Bologna cresce bene: 3-0 al Südtirol con Masina, Di Francesco e Falco

Il nuovo Bologna cresce bene: 3-0 al Südtirol con Masina, Di Francesco e Falco

Primo banco di prova impegnativo nel ritiro di Castelrotto per il Bologna, che dopo le goleade rifilate a Sciliar e Virtus Acquaviva affronta il Südtirol, formazione che ha chiuso l’ultima stagione al dodicesimo posto nel girone B di Lega Pro. Al centro sportivo Laranz, davanti a circa 1.500 tifosi saliti in Alto Adige per sostenere la squadra, Roberto Donadoni presenta un 4-2-3-1 senza gli acciaccati Mirante e Destro ma con Verdi, Falletti e Di Francesco a supporto di Petkovic. Sul versante opposto Paolo Zanetti, ex centrocampista di Torino, Ascoli, Empoli e Vicenza, opta per un 3-5-2 con Bertoni in cabina di regia e la coppia Costantino-Lupoli in avanti.
I rossoblù partono forte e già al 7’ trovano la rete del vantaggio con Masina, che su corner di Verdi salta più in alto di tutti e insacca di testa. Due minuti più tardi è Nagy a sfiorare il raddoppio con un diagonale mancino che Offredi smanaccia a lato, mentre al 12’ prima Di Francesco e poi Petkovic non riescono a trasformare in gol un batti e ribatti in area. Retroguardia felsinea inoperosa, fatta eccezione per un paio di puntuali chiusure di un attento Helander, ma il 2-0 tarda ad arrivare: al 24’ Di Francesco punta in velocità Vinetot, lo supera e col sinistro calcia di pochissimo sul fondo. Il figlio d’arte si riscatta però al 40’, quando su sontuoso lancio con l’esterno di Verdi è impeccabile nel controllo, nel dribbling a rientrare su Baldan e nel destro secco alle spalle di Offredi. Nel finale c’è spazio per l’unica iniziativa di marca bolzanina, discesa centrale del difensore Oneto e botta da fuori, ma la sfera sibila alta sulla traversa e il punteggio non cambia.
La ripresa si apre con Da Costa, Masina e Di Francesco sostituiti da Santurro, Mounier (schierato anche oggi terzino) e Falco, e proprio l’ex Benevento si dimostra subito tra i più pimpanti, impegnando al 3’ il portiere avversario con una rasoiata sul primo palo. Sono le prove generali del 3-0, che arriva con le stesse modalità al 16’, quando Offredi può solo osservare il pallone spegnarsi preciso nell’angolino basso. Inizia poi il valzer dei cambi, con Donadoni che inserisce tutti le riserve tranne Pulgar, Valencia, Brignani e Ravaglia, e al 18’ il Südtirol va vicino al gol della bandiera con una staffilata di Smith che sfiora l’incrocio. I ritmi si abbassano progressivamente e nell’ultimo quarto d’ora gli unici a mettersi in luce sono Okwonkwo, Poli e ancora Falco con una serie di scambi in velocità che vengono interrotti proprio sul più bello. Il terzo test precampionato del Bologna si chiude quindi sul 3-0, stasera spazio al concerto di Luca Carboni e domani pomeriggio sempre alle 17 l’ultima sfida sul campo di Castelrotto contro il Trento.

IL TABELLINO

BOLOGNA (4-2-3-1): Da Costa (1’ st Santurro); Torosidis (15’ st Mbaye), Gastaldello (15’ st Maietta), Helander (15’ st De Maio), Masina (1’ st Mounier); Taider (15’ st Donsah), Nagy (15’ st Crisetig); Verdi (15’ st Krejci), Falletti (15’ st Poli), Di Francesco (1’ st Falco); Petkovic (15’ st Okwonkwo).
A disp.: Ravaglia, Brignani, Pulgar, Valencia.
All.: Donadoni

SÜDTIROL (3-5-2): Offredi (25’ st Tononi); Oneto, Vinetot, Baldan; Tait, Smith (38’ st Dallago), Bertoni (38’ st Forti), Cia (1’ st Broh), Zanchi (20’ st Salvaterra); Costantino (28’ st Sgarbi), Lupoli (3’ st Heatley).
A disp.: Bassoli, Fink, Caula.
All.: Zanetti

Arbitro: Marra di Mantova
Ammoniti: 35’ pt Taider (B)
Espulsi:
Marcatori: 7’ pt Masina (B), 40’ pt Di Francesco (B), 16’ st Falco (B)
Recupero: 0’ pt, 0’ st

© Riproduzione Riservata