Krejci:

È il Bologna dei record negativi

È il Bologna dei record negativi, quello di Roberto Donadoni. Dopo l’avvilente 1-7 rimediato contro Napoli, ad oggi la peggior sconfitta casalinga di sempre nella storia del club, ecco lo 0-2 della Lazio e la quarta sconfitta consecutiva allo stadio Dall’Ara. Non succedeva dal 1991, quando i rossoblù persero contro Sampdoria (0-3), Lazio (1-2), Genoa (0-3) e Roma (2-3), per poi subire un’ulteriore battuta d’arresto con il Parma (1-3). In quel campionato la squadra, guidata in panchina prima da Franco Scoglio e poi da Luigi Radice, retrocesse in Serie B.

97 Responses

  1. Piercoln

    Che questa squadra fosse più debole di quella dell’anno scorso nel precampionato l’aveva detto tutta la stampa nazionale e quella locale. Ma qui dentro tutti pensavano che fossero soltanto degli incompetenti. Magari invece avevano visto giusto.

    1. marione

      L’avevano detto persino i bookmakers. Ma subito si era scatenata la caccia ai maigoduti, ai giornalai, a chi cercava di fare una civile critica a Saputo che stava sbagliando strategia dal licenziamento di Corvino e Tacopina in poi. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Penosi.

      1. Sturmtruppen

        Pensa che l’aveva detto anche la zia della cugina moldava della mia donna delle pulizie ….e quei Biricchini di..Saputo -Fenucci Bigon…Di Vaio e Donadoni..non le hanno dato retta…davvero dei Sacripanti!!!

  2. Zippo

    Quando hai Giaccherini e Diawara e non li sostituisci. Quando hai solo Destro come attaccante e reduce da un lunghissimo infortunio e hai una squadra che ha il peggior attacco della A e non compri un’altra punta. Son tutte cose talmente semplici a cui porre rimedio e che questa società non ci abbia nemmeno pensato mi fa rabbrividire.

    1. SempreSoloBFC

      cavoli, a leggere queste frasi, viene da pensare che la maggioranza della colpa sia da attribuire in parte a bigon e in parte a fenucci; cavolo, non era colpa di corvino tutto quello che e successo quest’anno??

      1. MarkusB

        Quindi è colpa di Bigon se con 0 euro di budget non ha rinforzato drasticamente la squadra? è colpa di Fenucci se il budget di quest’anno è già stato speso l’anno scorso? è colpa di Saputo se, come ha dichiarato più volte, non ha sgarrato da quanto deciso a livello di investimenti?

        1. SempreSoloBFC

          scusa, fai i miei personali complimenti a bigon & fenucci per aver comprato a 0 € di francesco, krejci, verdi, nagy, dzemaili, torosidis, sadiq, helander, gomis, viviani e petkovic. pensa te, io sapevo che per loro erano stati spesi in totale 13.8 milioni di € solo per i cartellini, più tutti i vari stipendi.
          e pensa te, pure transfermarkt la pensa come me!!

          1. MarkusB

            Grazie per l’utile precisazione. Quindi, con i 14 milioni incassati dalla cessione di Diawara e i 13.8 spesi per tutti gli altri, il budget messo a disposizione di Bigon per quest’anno è stato di… Aiutami… Non riesco a fare il conto… 😀

          2. SempreSoloBFC

            contando anche gli stipendi, più di 16 milioni di euro. spesi per fare una squadra da record negativi.

          3. MarkusB

            Non ho capito bene che conti fai: il budget netto speso da Bigon è negativo, ovvero c’è un AVANZO di cassa. Questo è ampiamente documentato ed accettato da tutti gli organi di stampa, non è che lo dico solo io. Se ci metti dentro gli stipendi allora Corvino ha speso quanto, 80 milioni? Nel budget di mercato devi contare solo la differenza tra cessioni e acquisti. Quindi la squadra da record negativi, lo ripeto, è stata fatta con MENO di ZERO euro.

  3. Jaques Reveiller

    Mi dispiace molto di come stanno andando le cose. Purtroppo quest’ anno i nostri migliori giocatori (Destro , Verdi) hanno avuto troppi guai fisici. A gennaio dovevano essere presi giocatori pronti, forti. Si e’ preso solo l’ ulteriore prospetto Petkovic, praticamente debuttante in serie A. Questi sono i risultati

    1. vins70

      purtroppo e’ vero che Destro e’ uno dei nostri migliori giocatori…. pensa un po’ che pochezza….!!!!

    2. Roberto 91

      A gennaio erano tutti d’accordo che non valeva la pena di spendere soldi perché tanto la salvezza era già in cassaforte

  4. comodicolcusinoo

    Ma qua avevi un talento di 18 anni e a febbraio era già in vendita. Del resto le squadre forti si costruiscono cosi. O no?

  5. cerchiobis

    vedo con luce diversa la proposizione continua,l’anno scorso di ectoplasmi come constant e zuniga,oltre al reiterato uso con impatto zero di quelli così rimpianti di cui uno diawara ogni allenatore aveva capito come fermarlo e l’altro si fermava da solo pensando alla gloria di conte e tavecchio

  6. Sandro

    Regalo qualche altro numero. Da un anno esatto, era il 13 marzo 2016, il Bologna ha messo insieme 37 partite di campionato con questi risultati complessivi.
    37 giocate per 34 punti con 9 vittorie, 10 pareggi e 19 sconfitte! Addirittura 28 i gol realizzati e 55 quelli subiti.
    In casa: 18 partite con 6 vittorie, 2 pareggi e 10 sconfitte!!!! 14 le reti segnate e 21 quelle subite.
    In trasferta: 19 partite con 2 vittorie, 8 pareggi e 9 sconfitte. Sempre 14 le reti segnate e 34 quelle subite.
    Domenica a Reggio Emilia si chiude il cerchio di un campionato completo. Dopo di che, temo, potremo solo peggiorare ancora.

  7. Fra1981

    Io ho la sensazione che il problema non sia tanto la qualità della rosa ma che sia più che altro una questione di rapporti tesi tra la squadra e l’allenatore.
    Donadoni che si lamenta pubblicamente, i giocatori che cazzeggiano sia in allenamento che in partita…
    Boh…qualcosa forse si è rotto…
    avete presente leicester-ranieri??
    Tutti, tranne dzemaili e mirante, stanno rendendo molto meno delle loro possibilità e questo non può essere un caso…

  8. aldo capece

    sono andati via giocatori stagionati, che però servivano per far rigar dritto i tanti giovani che abbiamo. Adesso c’è solo maietta e dzemaili, il resto è un budino.

  9. bluberry

    Ma perchè Donadoni solo fino al 2020 ?? No dai Saputo fagli un bel contrattone fino al 2050 ! Che ci stiamo divertendo tanto !!!

  10. antoniopadova

    torna il mio vecchio pensiero: a cosa serve un nuovo stadio se poi abbiamo una squadra che offre spettacoli a dir poco da squadra di serie B e magari quei 6-7 giocatori all’altezza della situazione o sono spompati o vedi Destro vagano a casaccio . Caro presidente l’anno prossimo non ci saranno piu’ tre squadre quali Palermo, Crotone e Pescara. Un altro problema da risolvere è che tutti corrono il Bologna no. In sostanza necessitano per il prossimo campionato una buona dose di soldi per costruire una squadra che torni a fare venire allo stadio 3.4 mila spettatori tifosi del Bologna in piu’ di quest’anno.

    Veda lei se non se la sente trovi una soluzione.

    1. fedullo

      Il nuovo stadio serve a patrimonializzare la società e a produrre entrate in bilancio che possono giustificare un indebitamento derivante da campagna acquisti. Milan e Inter, pur essendo gravate da centinaia di milioni di debiti, hanno fatturati che permettono loro di spendere centinaia di milioni di euro ogni mercato estivo. É abbastanza chiaro il meccanismo?

  11. Claudio60

    Essendo molto ignorante di calcio, faccio fatica a capire cosa cosa non funzioni. Purtroppo dall’essere orgoglioso di questa squadra, all’essere magari un attimo incavolato, io peggio sto maturando un senso fastidioso che mi porta all’infifferenza. Non riesco più a seguire le partite, o le trasmissioni sportive qualsiasi esse siano. Deduco che magari la delusione abbia oramai superato le aspettative, può darsi. L’unica cosa che ora mi chiedo, ma a chi giova mantenere una situazione di questo tipo, sapendo benissimo che da un lato non tutti gli anni trovi tre squadre già retrocesse in partenza, e che così facendo non invogli nessuno ad avvicinarsi al Bologna. Saputo dovrebbe riflettere e trarre alcune conclusioni.

  12. MAverick

    Donadoni imbarazzante!Il 5-3-2 è l’ennesima dimostrazione della arroganza da Bergamasco.Questo si pensa un fenomeno il nuovo mourinho che sogna il rossonero quando è un sopravvalutato dal primo giorno. Per una settimana stampa e tifosi gli hanno chiesto in ginocchio di mettere due punte schierando un 4-4-2 o con 4-3-1-2 e lui cosa fa? 5-3-2 che non esiste a calcio. Ma del resto noi di calcio non ne vogliamo parlare meglio nascondersi dietro l’atteggiamento dei giocatori. A fine anno meglio cessare il rapporto. prendere Rino Gattuso subito e vedrai che non camminano a gennaio i giorcatori e donsah dsarà titolare fisso non giocatori già ceduti a Montreal. Ancora una volta imbarazzante Donadoni

  13. luca

    una squadra vergognosa.. il solito spettacolo indecente di ragazzotti milionari e miliardari.. vergognatevi tutti! Compresa una società che francamente ha stufato abbondantemente

  14. Francesco Marzano

    Con sommo dispiacere annuncio che questo, per il campionato in corso sarà l’ultimo mio intervento (sti cazzi direte voi).
    Ma essendo per quest’anno l’ultimo commento vorrei togliermi un paio di sassolini dalle scarpe.
    1) Donadoni che stimavo tantissimo è al capolinea sostituzione, quanti nomi girano ce ne sarà uno meglio o no?
    2)Fenucci, ma sei capace di spendere i sodi degli altri? La Lega ti attira? Allora vai col tuo amico Bergamini, ma di corsa! Sostituzione.
    3)Bigon è vero che senza soldi non si fa una squadra ma ci hai messo del tuo (si parla di Sabatini, magari) sostituzione
    4)Di Vaio, ma chi caxo sei lì in mezzo? Di cosa ti occupi? Sostituzione?
    5)Saputo, ma ti stai accorgendo a chi hai messo in mano i tuoi soldi o no? Devi fare una rivoluzione. Ti costerà, ma è improcrastinabile. Poi se non vuoi spendere fatti tuoi come ho tifato Bologna a Leffe o Crevalcore, continuerò a farlo anche a Mezzolara (se te ne vai).
    6)Staff medico e tecnico ma che combinate? Altro che droni ci vogliono i cog..ni, tutti Cotti nel vero senso della parola.
    Oggi non salvo nessuno neppure il Chairman che dovrebbe aprire gli occhi ed essere più presente anzichè delegare, se non può farlo mandi qui qualcuno di sua ASSOLUTA fiducia, ma con pieni poteri finanziari e tecnici e licenzi queste mezze figure da operetta.
    Mi sono cotto il razzo!
    E come dice Biccio BASTA HO RAGIONE IO:

    P.S.prego non censurare articolo salvato ed eventualmente riproposto in continuazione salvo bannatura o cacciata dal forum.
    Però non posso esimermi dal gridare FORZA BOLOGNA

  15. Sturmtruppen

    Certo che siete forti tutti..adesso che le cose vanno male..tutti a gridare ” io lo sapevo…Io lo avevo detto. . ” Ma all’inizio di campionato non dicevate tutti che era una gran squadra e che avevamo un fior fiore di Allenatore??? invece di continuare a sostenere la squadra…adesso è facile gridare ” Dai a Cal Can. ..”Siete tutti dei voltagabbana ”
    Forza Bologna OGGI È SEMPRE! !

    1. Francesco Marzano

      Tu non perdi mai occasione per fare l’aziendalista ad ogni costo. Guarda come sono fatto male, anzi malissimo, ma sarei contento di retrocedere per sentire poi cosa cazzo ti inventi. Venduto un moderatore, avanti un altro.

      1. Nico Gamma

        Ecco! C’è anche chi sarebbe contento di retrocedere pur di dare contro a chi non la pensa come lui. Buon riposo!

        1. Francesco Marzano

          Non mi hai capito (anche se non si dice) non sono contento di retrocedere pur di dar contro qualcuno era per enfatizzare il concetto visto che per Sturm va tutto bene a prescindere.

          1. Sturmtruppen

            Allora forse non capisco.io..guarda che al par tuo…io sono SUPERINCAZZATO,e mi rompe da morire subire certe situazioni…ma visto che non sono io che posso cambiare le cose..sostengo la squadra ugualmente, perché immagino che tutto questo non Vada giù a Saputo e confido,visto che è lui che caccia i $$$$$ prenda atto della situazione e faccia i suoi passi. …o dovremmo andare a Castelldebole e metterla a ferro e fuoco??

          2. solobfc

            Poi tutti sempre pronti a contestare a Casteldebole, ma lo stesso impegno a sostenere la squadra non lo si è visto nemmeno di striscio. Evidentemente interessa solo criticare più che il resto.

      2. Sturmtruppen

        Be tu puoi pensarla come vuoi…..venduto poi a cosa. ..solo perché sono un Tifoso del Bologna e mi incazzo se leggo certe cose da chi si professa “Tifoso solo quando da comodo ??
        RICORDATI anche che come tu hai diritto di esprimere il tuo pensiero, ne ho diritto anch’io, inoltre quando lo faccio lo faccio in veste di tifoso e frequentatore del sito,diversamente,intervengo moderando senza esprimere nessuna opinione.

        Dimenticavo…Magari fossi un aziendalista del Bologna….purtroppo sono solo un tifoso che segue e tifa il Bologna dal 67..pensa te!

    2. Nico Gamma

      No Sturm…io mai mi sarei aspettato una debacle del genere. Al momento non me la spiego (se non per indizi…vedi l’apparente scollamento tra Donadoni e la squadra, o l’assenza costante di un Saputo qui, a Bologna) ed attendo con speranza decisioni da parte della Società. In che modo proprio non saprei dire. Voglio precisare che io son sempre stato fra gli “ottimisti” e non sopportavo ieri, come oggi, i maigoduti disfattisti! Ciao Sturm!!!

    3. MarkusB

      Forza Bologna sempre, ovvio.
      Non mi ritengo un voltagabbana: secondo me abbiamo una rosa da metà classifica, e non mi pare la società abbia sbagliato più di tanto. Ero convinto di avere un allenatore più che buono. Ma quando per i metà delle partite giocate nell’arco di un anno abbondante la squadra è INESISTENTE a livello mentale purtroppo devo concludere che abbiamo un allenatore piuttosto scarso, o quantomeno con specifiche lacune molto gravi.

    4. lucianodezanet

      Guarda non credo sia come dici tu ma adesso io sono stufo e deluso non della proprieta’ ma proprio della squadra e dello staff credo che sia davanti gli occhi di tutti che qualcosa non va più .stimoli ?condizione fisica ? Frattura squadra allenatore ? Squadra scarsa ? Penso un po’ tutto di questo ma soprattutto poco entusiasmo poca voglia di sacrificio di lottare per migliorare la classifica ma l’imput dovrebbe partire dalla società invece da quando hanno detto che bastava salvarsi hanno finito di giocare

  16. Miki

    Sono pienamente convinto che la società deve esonerare subito Donadoni per manifesta e
    documentata incapacità di sposare il progetto giovani scelto dalla
    stessa, e cercare un nuovo tecnico che vada bene anche per il prossimo
    anno ( tipo Ranieri o Mancini o Pektovic). Questo avrebbe le ultime 11
    partite che restano per verificare quali giocatori confermare e quindi
    programmare la campagna acquisti e la prossima stagione calcistica. In
    alternativa prendere un allenatore provvisoriamente che traghetti la
    squadra fino a giugno e popi scegliere uno che idoneo al progetto della
    società. Insomma in un modo o nell’altro è necessario liberarsi di
    Donadoni per le figuracce fatte e per per quelle che verranno fino alla
    fine. Più rispetto per la città e per noi tifosi!!!!

  17. Roberz

    Scocca mezzogiorno e nessuno ha annunciato l’esonero di Donadoni.
    Me ne dispiaccio parecchio, non perché voglia male all’uomo ma perché voglio bene al Bologna.
    Perciò dico la mia, anche perché veder spadroneggiare coloro che dicono che abbiamo una squadra di m…a è insopportabile.

    Insopportabile perché le colpe dell’allenatore sono preponderanti rispetto a quelle della squadra.

    Attacco – Krejcì non è inferiore a Giaccherini. Parliamo di uno che a 20 anni ha fatto da protagonista una cavalcata in Europa League. Citofonare Lazio, l’anno scorso… Solo che da ala pura è diventato tornante negli schemi del Bfc.

    Destro secondo me s’è stufato, e ha ragione: la sua carriera parla chiaro, non è uno che può andare a prendersi la palla davanti nel cerchio di metà campo e segnare. Petkovic è stato evidentemente preso per quel ruolo, ma gli servono due spalle d’attacco se deve fare quel gioco lì.
    Verdi non è ancora in condizione. Di Francesco lo considero un po’ acerbo, certo, ma perché dimenticarlo?
    Centrocampo – Affidarsi a Dzemaili sacrificando Donsah è, in termini di prossimo anno, non ragionare. Idem insistere su Viviani invece che su Pulgar. Nagy è un bel giocatore, ma da qualche partita in involuzione. Taider lo conosciamo.
    Difesa – Reparto da aggiustare, troppi infortunati al momento per fare un’analisi, ma ‘Mbaye ieri me lo aspettavo titolare. Ed Helander non m’è parso così male.

    Perché quell’elenco qua sopra? Perché i singoli giocatori stanno realmente soffrendo, nelle loro caratteristiche, per l’utilizzo che ne fa l’allenatore. La sostituzione Verdi-Destro di ieri è stata davvero da mani nei capelli. Spiegabile solo con la volontà di fare un dispetto, di dare il colpo di grazia alla personalità (fragile, si dice) del maggior investimento della società attraverso i mugugni di una piazza inferocita. Inspiegabile mettere Viviani “perché calcia le punizioni” e poi toglierlo quando si è tolto pure l’altro che batte le punizioni, Verdi.

    A questo punto temo che Donadoni resterà, deprimendo i giocatori e noi tifosi di conseguenza, facendo savlutare ancora un patrimonio che invece non è così male come lo si dipinge. Il mio terrore è che in estate svenderemo Destro segnando una minusvalenza da emicrania cronica, e lo vedremo rinascere in altri lidi, con moduli più adatti alle sue caratteristiche, mentre noi saremo stati costretti a ridisegnare la squadra, con tutti i rischi che comporta.

    Tutto ciò perché non si è voluto, con undici partite davanti, provare una guida tecnica diversa. Che in estate, a meno che a Casteldebole non girino sostanze pesanti, comunque bisognerà cercare.

    1. MarkusB

      Tutto giustissimo, però non capisco come ci comporteremo affidandoci a Donadoni per “ridisegnare la squadra”, come dici tu. Come vuole giocare? Come dobbiamo farlo ‘sto mercato? Prendiamo solo giocatori che “stanno attenti” e “sono più bravi”? No, perchè se devi fare il 4-3-3 ma ti servono PER FORZA giocatori MOLTO più forti di Krejci e Verdi come ali sennò NON VEDI LA PALLA allora possiamo anche chiudere baracca. Donadoni va cacciato l’altro ieri, purtroppo.

      1. Roberz

        Ho fatto la foto della situazione che vedo, non ho detto che c’è una logica.
        Il modulo di inizio partita, ieri, poteva persino avere un perché: ma gli interpreti scelti (Viviani invece che Dzemaili davanti alla difesa, Dzemaili invece che Verdi a centrocampo, Verdi invece che Destro in attacco) hanno rovinato tutto.
        Donadoni sta forzando la mano? Non voglio dire tanto, ma non è da escludere.
        E la società che fa? Accusa il colpo, resta in silenzio e aspetta per vedere se cambia il vento.
        Una via di mezzo spiegabile solo con l’amara considerazione che nessuno si prende la responsabilità di assumersi delle scelte pesanti.
        Che a fine campionato, se continua così, saranno semplicemente obbligatorie, ma con l’aggravante di aver svalutato e depresso il patrimonio tecnico e la piazza. Senza poter neppure sperare che qualcuno assuma l’allenatore che ti resterà sul groppone a libro paga.

    2. solobfc

      Saputo solo la settimana scorsa ha escluso a priori un cambio di allenatore, mettiti l’anima in pace. E soccia che maroni ripetere le cose in continuazione.

      1. Roberz

        Io spero che questa cosa possa cambiare, perché valutare a fine stagione l’organico senza averlo visto guidato in una maniera diversa signfiica rischiare di prendere dei granchi, enormi e dolorosi.
        Bisogna mettersi l’animo in pace, sì, ma in senso diverso: ormai è chiaro, o è sbagliata la guida, oppure l’organico. La prima la puoi cambiare adesso verificando se almeno l’organico è buono. Altrimenti si fa davvero dura, in vista dell’anno prossimo.
        Non è questione di voler bene o male all’allenatore. Una serie così deprimente di partite (non contiamo solo le ultime sei, mettiamoci pure le trasferte horror a Roma e Torino, due volte) deve far suonare campanelli d’allarme anche in chi, come me, ha una fiducia salda nel progetto e nella società. E, va da sé, nella società.

        1. solobfc

          A me sembra tutta un’esagerazione. Non erano fenomeni nel girone di andata e non sono improvvisamente dilettanti nel ritorno. Ci sono cose che non girano bene, giocatori che non si impegnano, altre cose da sistemare? Sono sicuro che la società prenderà le sue decisioni. A giugno, non adesso per creare ancora più panico.

          1. Roberz

            Eppure, caro solobfc, io credo che l’esonero (non perché uno vuole male a Donadoni, ma perché mi pare nel pallone) servirebbe per tutelare l’organico. Soprattutto se è vero che il mercato verrà fatto con gli introiti delle cessioni, non ci si può consentire di vedere svalutati alcuni giocatori: pensa a Destro, tanto per dirne uno che a molti sta antipatico: non voglio dire se è giusto o no, ma è conveniente alla società fargli quello che gli ha fatto Donadoni ieri sera? E non è la prima volta…
            E poi: se l’obiettivo stagionale vero è valorizzare i giovani (gli altri due sono di pura statistica), che senso ha insistere su Viviani che ha un riscatto a 5 mln, e non far giocare Pulgar? A questo punto, inoltre, sicuri che sia giusto che Dzemaili o Torosidis tolgano il posto a Donsah e Mbaye? Ma Krejcì e Destro sono quelli che vediamo noi la domenica o sono frustrati dall’impiego che se ne fa?
            Spero anch’io nella società, ma se l’allenatore non è da confermare, e io sono di questo avviso, che senso ha tenerlo lì a svantaggio di giocatori ed entusiasmo della piazza?

          2. solobfc

            Cambiare in corsa allenamenti con tutti gli infortuni avuti quest’anno è follia, per come la vedo. E’ proprio volersi fare del male fisicamente. Non è una situazione così compromessa da essere necessario, non siamo penultimi né lo stiamo per essere a breve.

            Viviani gioca perchè ha giocato relativamente poco nella prima parte di campionato ed è sotto osservazione, lo stanno valutando; Pulgar ne ha giocate diverse in fila e nelle ultime due stava tornando ad essere il “loco” di inizio anno anzichè il buon giocatore delle ultime partite (e vista la fortuna quest’anno erano cartellini rossi diretti a piovere).

            A Destro ieri non è stato fatto proprio niente secondo me: Verdi non ne aveva e stava diventando nervoso, Petkovic in teoria può fare il lavoro sporco al posto di entrambi ma per essere efficace con Destro devono giocare insieme un tot, non si improvvisa un cambio da una a due punte (o anche a una e mezza).

            Infine, Donsah e Mbaye per quanto efficaci peccano ancora di testa, Dzemaili al momento è inamovibile e Torosidis era l’unico difensore d’esperienza rimasto vivo oltre a Maietta. Scelta discutibile ma non così incomprensibile.

            Io vedo un allenatore in difficoltà al pari della squadra che allena, ma non vedo giocatori chiaramente contro il mister (e in passato ne abbiamo visti un tot) né vedo la confusione dell’ultimo Pioli con moduli improvvisati e cambi di ruolo in corsa.

            In altre parole: c’è differenza tra avere il pavimento pieno di merda ed esserci annegati fino al collo.

          3. Roberz

            Sì, non è compromessa e non c’è disperazione: ma ormai solo per demeriti degli altri, tocca dare ragione a chi lo dice e mi costa davvero troppo.
            Il problema a mio avviso è un altro: sei d’accordo con me che quest’estate diventa un mercato sanguinoso, con tre pezzi (almeno) da comprare e nessuna plusvalenza realisticamente possibile da fare con i nostri? In più, con l’allenatore da cambiare a giugno invece che adesso, aggiungo io.
            Per il resto, su Destro non sono d’accordo con te: se lo metti togliendo Verdi, lo fai con l’unica prospettiva di fargli prendere fischi. E neanche su Viviani, perché puoi lavorarci molto su, ma 5 milioni di riscatto non li vale, è una… base d’asta sballata. Il resto condivisibile, ma proprio per quel tuo giusto ragionamento sul pavimento, preferirei lavorare sui miei, non su quelli degli altri.

          4. solobfc

            Non sono così d’accordo sul mercato prossimo, nel senso: credo che Bigon e tutti gli altri sappiano bene dove intervenire (non sono degli sprovveduti), non sono così convinto che Donadoni verrà sostituito nemmeno a giugno, e non è una serie di partite brutte a togliere valore ai nostri potenziali (ma certo non ne aggiunge).

            Viviani rientra in una serie di scambi incrociati col Verona quindi è impossibile dargli un prezzo preciso in questo istante, non è un obbligo di riscatto quindi ci sono margini di ogni.

            In generale sono d’accordo su Verdi ma ieri non ne aveva davvero a differenza di Petkovic, non è stato un errore per me.

          5. Roberz

            Dai, bene così, speriamo di risollevarci. Non sono ottimista come te, ma neanche troppo pessimista: non ci piove, la società sia in buone mani.

            E grazie mille della chiacchierata!

    3. Lever

      La squadra è forte e l’allenatore non è mediocre. Il problema è ambientale. Nel senso che gli allenatori passano (e persino le società), ma il Bologna gioca solo se ha l’acqua alla gola. Evidentemente, siamo una città da sedicesimo posto. Molte squadre che sono davanti a noi le abbiamo maciullate (anche in trasferta) dal punto di vista del gioco e poi in certi punti della partita si è spenta la luce e siamo usciti con le pive nel sacco. La Lazio ci è di molto superiore e molte delle critiche sulla partita di ieri sono ingenerose, ma Genoa, Samp, Cagliari, Sassuolo e Chievo ci sono assolutamente inferiori e nonostante questo hanno raccolto parecchi punti contro di noi. Certamente non va bene, ma non sono sicuro che il problema sia l’allenatore perchè gli allenatori passano ma il Bologna è sempre quello dell”adesso possiamo anche perderle tutte”.

      1. solobfc

        La città è la prima a non crederci, non è una novità. Saputo ha un bel lavoro da fare nel cambiare la percezione delle cose, è una questione di mentalità non solo per la squadra.

        A me sembra che ci sia troppa impazienza e si perda di vista la prospettiva, cioè: dove eravamo tre anni fa, e dove potremmo essere fra tre anni. Ogni progetto ha i suoi intoppi, e nessuno è immune da scelte sbagliate o
        semplicemente di minor resa del previsto.

        1. micacanocchie

          Vero, basta sentire i commenti durante le partite, non solo perdiamo la partita ma la guardiamo aspettando il momento della sconfitta. Questo clima io lo percepisco da quando è iniziato il campionato (e ovviamente adesso è estremizzato)..

    4. husky 56

      Ciao Roberz, l’analisi tecnica che hai fatto la condivido in toto. Quello che non mi sento di condividere è la valutazione che fai su Donadoni. Anch’io allo stadio ieri ier inferocito non tanto sull’utilizza di Kraft (anche se a mio avviso in questo momento Mbaye è molto più dinanico) quanto su Viviani. Non si può schierare dall’inizio un giocatore così flemmatico a centrocampo solo perchè batte bene le punizioni… Ma poi debbo ammettere che non può essere tutta colpa di Donadoni… Forse è come dice giustamente Lever un eccesso di aspettative da grande squadra che l’ambiente scarica su questi giocatori e che non sono ancora formati per reggerle… Questi giovani hanno il compito di salvarsi, non di battere il Napoli, la Juve o l’Inter …. Così come a Donadoni non puoi chiedere ciò che non è in grado di fare con questi ragazzi… E questa tensione riguarda anche la Virtus.. la Fortitudo….. Ogni sconfitta diventa una tragedia …. Tu dici di cambiare l’allenatore.. OK… ma con chi lo cambi? Chi è un allenatore, al momento, su piazza che possa garantire ciò che garantisce ora Donadoni? Escludiamo i grandi della panchina per ovvie ragioni… chi rimane? e cambiare per cambiare ora non ha senso….

      1. solobfc

        D’altra parte i problemi resterebbero anche con un altro allenatore o un altro modulo, aggiungendo pure il cambio di allenamento e le conseguenze su una serie di fisici già traballanti (penso a Rizzo come ad altri..).

        Quest’anno i problemi veri sono stati tre a mio parere, uno per reparto:
        – difesa: i titolari hanno reso meno di quanto previsto, l’anno scorso Gastaldello era una certezza in campo e trasmetteva solidità alla squadra, quest’anno è mancato questo aspetto e si è visto anche troppo.
        – centrocampo: troppa voglia di fare a prescindere e poca testa, troppa gioventù e troppo poca esperienza: bastava un cinno in meno e un mudy (per capirci) in più e probabilmente era tutt’altra musica.
        – attacco: quest’anno le abbiamo avute tutte, dalla preparazione non ottimale di Destro causa infortunio a tutte le altre sfighe occorse nel tempo (Verdi sopra ogni cosa).

        A questa squadra quest’anno sono mancati metodicamente tutti i – pochi – punti di riferimento che c’erano, pure trovando soluzioni temporanee (un Dzemaili monumentale), e il resto del campionato adesso è giusto evitare di essere risucchiati ma senza paranoie.
        Se poi anche solo 3 punti rubati dagli arbitri fossero nostri saremmo appena sotto la metà classifica tra Sassuolo e Chievo e nessuno avrebbe da lanciare allarmi.

        1. micacanocchie

          Hai perfettamente ragione. Adesso in più paghiamo l’aspetto di non avere quella base di esperienza minima nel gestire queste situazioni.
          Comunque credo che alla fine qualche cambiamento verrà fatto a fine stagione, probabilmente allenatore e DS. Anche se non hanno molte colpe…

    5. cerchiobis

      Krejici e destro sono BUONI,cazzo
      un gol come il primo col crotone,un driibling come quello di Lada contro la Samp li fai solo se so no buoni
      e on sono UNICI perche’ nella carriera hanno gia’ combinato qualcosina(citavi giustamente contro la Lazio in europa league)
      io non capisco nulla di 433 o 442 o il resto ma capisco(credo) che Krejici non puo’ essere umiliato a fare il terziono e destro non e’ u falso nueve ma un NOVE e basta

    6. ciapinorossoblu

      penso che finche ci saranno 8-9 punti dalla terzultima il robertino rimarra’ se va bene al Pres,va bene anche a me’¡

    7. marcello65

      Krejcì è peggio di Giaccherini. Poi tra 10 anni non so, ma tra il Giacchero dell’anno scorso e questo Krejcì c’è un oceano.
      Destro ha ragione di essersi stufato perché non può andare a prendersi il pallone a centrocampo????? Destro deve guardare i filmati di Bellotti e Immobile per ore al giorno poi guardare i soldi che prende e poi andare a prendersi il pallone a centrocampo una cinquantina di volte a partita.
      Sulle altre considerazioni più o meno concordo

  18. solobfc

    Quando poi le cose andranno meglio io ho i nomi di tutti i gufi passati da queste parti, così facciamo due conti. Facile tifare quando gira bene, infatti si era ben in pochi quando si girava la provincia.

    Come dicono a Roma: chi si astiene dalla lotta è un gran fijo de ‘na ********. E qui è pieno di astenuti.

    1. Fulvio67

      quindi non si può criticare ora perchè poi un giorno rischi che le cose vadano meglio!!!ma come ragioni???

      1. solobfc

        Se sono lecite le vagonate di insulti personali a giocatori e dirigenti, è lecito anche questo mio commento. Ma come ragioni?

        1. marcello65

          Solbfc, senza polemica ma io credo che se le cose andranno meglio lo si dovrà anche alle critiche di quelli che oggi e ieri dicevano che non andavano bene, non a chi ha sempre detto che era tutto a posto

  19. ivan iotti

    una squadra senza passione è demotivata, l’allenatore ne ha la massima responsabilità…..serve una sterzata!

  20. Armando Benuzzi

    Squadra scarsa si o no ognuno dice la sua ma è aria fritta.
    Proporrei a 051 di fare un referendum tra i lettori chedendo di dare un voto ad ogni giocatore della rosa,in modo da stabilire qual’è la reale valutazione che la gente da ad ognuno di loro.

  21. conza

    io vado invece contro corrente, non mi incaxxo per i giocatori, che danno quello che possono, perchè quelli sono i loro limiti.
    Io mi incaxxo con la società che li ha comprati, dove si pensava di andare comprando dei Sadiq, dei Petchovik avendo il nostro goleador (Destro da 6/7 gol a stagione) quando l’anno scorso con Giaccherini ci siamo salvati per il rotto della cuffia? l’abbiamo venduto e chi abbiamo preso pur essendo la squadra che ha segnato meno nel campionato passato?
    Senza dimenticare che ad inizio di campionato nessuno si sarebbe immaginato i gol fatti da Verdi e Dzemaill.
    Possiamo dire che ci sta andando di culo che sotto ci sono tre squadre ancora più penose di noi, altrimenti andavamo giù come dei tronchi……
    Cacciamo via Fenucci e Bigon che sono loro che hanno messo insieme sta cozzaglia di giocatori, altro che Donadoni che a parer mio non ne voleva nessuno…..
    A Bologna si dice An sva brisa a noz con dal lumegh!!!!!

    1. ciapinorossoblu

      se il cuoco e’ bravo,puoi fare dei bei manicaretti con le lumache,e anche dei matrimoni…….speciali¡

  22. CH67

    Confermare:
    Mirante, Masina, Maietta, Helander, Kraft, Mbaye, Donsah, Nagy, Verdi, Krejci, Destro.
    Gli altri da sostituire, peccato nessuno si sia valorizzato e ci tocchera vendere Destro a minusvalenza.

  23. wooden.star

    Pochi giorni fa l’utente WLAFAIGA aveva proposto un sondaggio sui punti che avremmo fatto da ieri fino alla fine del campionato. Io avevo pronosticato 12 punti, contandone zero per l’imminente gara con la Lazio, come in effetti è stato. Ma se ben ricordo non erano molti quelli che ne pronosticavano tanti di più. Molti si erano detti convinti di 10 appena.
    Ora, con le squadre di prima fascia, nello stato in cui siamo, non ce la possiamo giocare. E infatti con la Lazio abbiamo perso. Ma con le altre sì.
    Ribadisco il mio pronostico: pareggio domenica a Sassuolo, vittoria in casa col Chievo alla successiva. Altri punti li faremo vincendo ad Empoli, mi pare sia alla terzultima, battendo il Pescara, e pareggiando con Udinese e Palermo. Perderemo tutte le altre, probabilmente, ma non mi sento, al netto dello spettacolo di ieri, di pretendere molto di più quest’anno. 40 punti e poi i conti veri si fanno a Luglio.

    1. ciapinorossoblu

      a sassuolo0 punti,con il chievo 0 punti,ad empoli 1 punto,col pescara 3 punti,col palermo 0 punti,udinese 1 punto,avevo detto 9 punti,zio boia,e ne faremo forse 8¡¡¡¡

      1. rimineserossoblu

        Vedrai che di punti ne faremo di più. Il Bologna con le squadre di media bassa classifica perde raramente.
        Purtroppo la sostanza di una stagione buttata non cambia, anche se facessi 45 punti l’unica cosa cresciuta quest’anno sono i coglioni dei tifosi