Bologna, per la salvezza basta un punto. Guai grossi solo in caso di classifica avulsa a 40

Bologna, per la salvezza basta un punto. Guai grossi solo in caso di classifica avulsa a 40

La 37^ giornata ha emesso alcuni verdetti in ottica salvezza: Cagliari, Parma e Udinese (friulani a 40 punti ma con le varie ipotesi di scontri diretti o classifica avulsa tutte favorevoli) restano in Serie A. Nella lotta per non retrocedere rimangono quindi invischiate solo Bologna (40, una partita in meno), Fiorentina (40), Empoli (38) e Genoa (37).
Partendo dal presupposto che i felsinei hanno il destino nelle proprie mani, di seguito analizzeremo tutti i possibili scenari. Importante la sconfitta dell’Inter a Napoli, perché ora gli uomini di Spalletti dovranno assolutamente battere l’Empoli per conquistare l’aritmetica qualificazione in Champions League. Anche l’Atalanta (a pari punti con l’Inter), nonostante il prezioso pari in casa della Juventus, dovrà guardarsi le spalle per centrare lo storico obiettivo. Altrettanto determinante è la vittoria del Milan contro il Frosinone, in quanto mantiene in apprensione la stessa Dea e i ‘cugini’ nerazzurri, ora distanti un solo punto. Si prefigura quindi un’interessantissima volata a tre dove è vietato sbagliare, cosa va a vantaggio del Bologna, seppure i rossoblù abbiano dimostrato a più riprese di sapersela cavare da soli.

CLASSIFICA E CALENDARIO

40 Bologna (Lazio, NAPOLI)
40 Fiorentina (GENOA)
38 Empoli (Inter)
37 Genoa (Fiorentina)

N.B: in maiuscolo le partite in casa.

Ora consideriamo tutte le eventualità (sperando chiaramente che il Bologna si chiami fuori strappando almeno un punto a Roma o alla peggio al Dall’Ara contro il Napoli), ipotizzando nella peggiore delle ipotesi che l’Empoli vinca al Meazza contro l’Inter e chiuda a quota 41. In caso di arrivo a 40 tra Bologna, Genoa, Fiorentina e Udinese retrocederebbe il Bologna per classifica avulsa. In caso di arrivo a 40 tra Bologna, Genoa e Fiorentina, invece, entrerebbe in gioco la differenza reti.

SCONTRI DIRETTI

BOLOGNA:

Bologna-Fiorentina 0-0, Fiorentina-Bologna 0-0
Genoa-Bologna 1-0, Bologna-Genoa 1-1
Bologna-Udinese 2-1, Udinese-Bologna 2-1

FIORENTINA:

Bologna-Fiorentina 0-0, Fiorentina-Bologna 0-0
Genoa-Fiorentina 0-0, Fiorentina-Genoa ?
Fiorentina-Udinese 1-0, Udinese-Fiorentina 1-1

GENOA:

Genoa-Bologna 2-1, Bologna-Genoa 1-1
Genoa-Fiorentina 0-0, Fiorentina-Genoa ?
Genoa-Udinese 2-2, Udinese-Genoa 2-0

UDINESE:

Bologna-Udinese 2-1, Udinese-Bologna 2-1
Genoa-Udinese 2-2, Udinese-Genoa 2-0
Fiorentina-Udinese 1-0, Udinese-Fiorentina 1-1

40 PUNTI – IPOTETICA CLASSIFICA AVULSA A 3-4 SQUADRE

A 3: Genoa 8 (d.r.s.d. +1), Fiorentina 3 (d.r.s.d. 0), Bologna 3 (d.r.s.d. -1) – Bologna salvo solo in caso di vittoria del Genoa sulla Fiorentina con almeno 2 gol di scarto, in caso contrario retrocesso o per peggiore differenza reti negli scontri diretti o per peggiore differenza reti generale (attualmente Bologna -9 e Fiorentina +2).

A 4: Udinese 8, Fiorentina 7, Genoa 6, Bologna 6 – Bologna retrocesso per scontri diretti sfavorevoli con il Genoa.

Infine, va sottolineato come in caso di arrivo a pari punti (38) tra Genoa ed Empoli, sarebbero i toscani a retrocedere sempre per via degli scontri diretti (Genoa-Empoli 2-1, Empoli-Genoa 1-3).

Insomma, per la retrocessione dei felsinei servirebbe una concatenazione di risultati alquanto complicata, ma soprattutto Dzemaili e compagni non dovrebbero essere in grado di strappare neanche un punto nei due restanti incontri.

© Riproduzione Riservata