Bologna, ecco gli staff tecnici delle squadre giovanili

Il Bologna saluta la Viareggio Cup, negli ottavi vince il Napoli 2-1

Termina negli ottavi di finale l’avventura del Bologna Primavera al Torneo di Viareggio 2017. Nel pomeriggio, allo stadio Luperi di Sarzana, i ragazzi di Paolo Magnani sono stati sconfitti per 2-1 dai pari età del Napoli, in un match equilibrato che di fatto si è deciso nel primo tempo. Vantaggio rossoblù con il solito Okwonkwo al 10’, bravo a saltare più in alto di tutti e ad insaccare di testa su calcio d’angolo, ma al 21’ ecco il pareggio del talento brasiliano Leandrinho, che in contropiede batte Sarr con un delicato tocco sotto. Il gol del sorpasso arriva poi al 30’, quando De Simone si avventa su un tiro sbilenco dello stesso Leandrinho, controlla e realizza da sottomisura.
Bologna fermato al 18’ dal portiere avversario Marfella, strepitoso in uscita bassa su Tabacchi, e al 30’ dalla sfortuna, con il colpo di testa a botta sicura di Cestaro che sfiora la traversa, oltre che da un paio di decisioni arbitrali discutibili. Al 36 bella iniziativa di Trovade, che semina due avversari sulla trequarti e allarga per Tabacchi, spinto in area da Schiavi, mentre al 58’ è proprio Marfella a sbilanciare Pattarello lanciato a rete: in entrambi i casi il direttore di gara fa cenno di proseguire.
Nella ripresa, sotto una pioggia battente, ritmi più bassi e poco spettacolo, con il Napoli a difendere in modo ordinato il vantaggio e i felsinei quasi mai pericolosi, nonostante il modulo a trazione offensiva proposto in corso d’opera da Magnani. Nel finale Mezzoni colpisce una clamorosa traversa dopo un brutto pallone perso da Bianconi, poi Stanzani ci prova al volo da fuori ma la sua conclusione termina sul fondo. Si materializza così un’eliminazione che brucia molto, alla luce di quanto fatto vedere dalla squadra sia oggi che nel girone iniziale, ma anche di quella che sarebbe stata l’avversaria nei quarti, il Club Bruges, che con un po’ di fortuna ha eliminato la Juventus ai rigori.
Trapela amarezza anche dalle parole del tecnico rossoblù, intervistato a fine gara: «Resta il rammarico perché abbiamo disputato una gara generosa, di personalità, e specialmente nel secondo tempo abbiamo tenuto tanto il pallino del gioco. Peccato per quella grossa occasione sull’1-0 per noi, dal possibile raddoppio siamo passati al pareggio nel giro di un minuto, e lì la partita è girata. Nel complesso abbiamo disputato un buon torneo, forse oggi avremmo potuto raccogliere qualcosa di più ma dobbiamo tornare subito a concentrarci sul campionato per guadagnare più posizioni possibili».

IL TABELLINO

BOLOGNA (4-3-1-2): Sarr; Tazza (28 st Negri), Frabotta, Cestaro, Bianconi; Ghini (28’ st Gulinatti), Faiola (10’ st Pattarello), Silvestro (28’ st Callegari); Trovade (28’ st Valencia); Tabacchi, Okwonkwo (38’ st Stanzani).
All.: Magnani

NAPOLI (4-2-3-1): Marfella; Schiavi, Esposito, Marie-Sainte, D’Ignazio; De Simone (30’ st Milanese), Acunzo; Liguori (15’ st Mezzoni), Zerbin (19’ st Granata), Russo; Leandrinho.
All.: Saurini

Arbitro: Annaloro di Collegno
Ammoniti: 14’ st De Simone (N), 43’ st Marie-Sainte (N)
Espulsi:
Marcatori: 10’ pt Okwonkwo (B), 21’ pt Leandrinho (N), 30’ pt De Simone (N)
Recupero: 1’ pt, 4’ st

© Riproduzione Riservata