Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Deferimento improcedibile, il Chievo per ora è salvo. Inflitto un -15 al Cesena, che però è fallito

Deferimento improcedibile, il Chievo per ora è salvo. Inflitto un -15 al Cesena, che però è fallito

Pochi minuti fa il Tribunale Federale Nazionale ha dichiarato improcedibile il deferimento nei confronti del Chievo per la vicenda delle plusvalenze fittizie e ha restituito gli atti alla Procura Federale, che ora dovrà decidere se istruire un nuovo procedimento. Il medesimo Tribunale ha invece accolto il deferimento nei confronti del Cesena e ha inflitto una penalizzazione di 15 punti da scontare nella stagione sportiva 2018-2019, nel caso in cui il club romagnolo dovesse risultare iscritto a qualsivoglia campionato FIGC. Tuttavia, dopo il fallimento i bianconeri ripartiranno dalla Serie D con una nuova società, dunque non dovrebbero scontare la squalifica.
Per quanto riguarda invece il Chievo, il vizio di forma riguarda la mancata audizione concessa dalla Procura Federale al club del presidente Luca Campedelli. I legali dei veronesi avevano infatti sollevato «una preliminare eccezione di inammissibilità e/o improcedibilità del deferimento nei confronti dei suoi assistiti per aver la Procura Federale disatteso la richiesta di audizione formulata in data 15 giugno 2018, prima, pertanto, dell’atto di deferimento e prima dei venti giorni concessi dalla stessa Procura Federale per richiedere l’audizione». E così la Serie A dei gialloblù, almeno per il momento, è salva.