eder e giaccherini

Eder manda l’Italia agli ottavi, Svezia sconfitta 1-0 nel finale

Partita brutta, ai limiti della sonnolenza, quella andata in scena oggi pomeriggio allo Stade Municipal di Tolosa tra Italia e Svezia, ma nel calcio l’unica cosa che conta è il risultato e da questo punto di vista gli azzurri hanno iniziato Euro 2016 davvero col piede giusto. 1-0 il risultato finale, dopo un primo tempo dominato dalla noia e una ripresa in crescendo, fino allo splendido gol di Eder a pochi minuti dal termine.
La squadra di Conte, ancora una volta, ha messo in mostra tutta la sua organizzazione sul piano tattico e la consueta solidità in fase difensiva, non riuscendo però quasi mai a rendersi pericolosa in avanti, con poche idee e pochi spunti degni di nota. L’unica vera occasione da rete è stata costruita all’82’, quando Parolo ha colpito una clamorosa traversa con un’incornata su cross al bacio del rossoblù Giaccherini.
Il match sembrava indirizzato verso un opaco 0-0, ma all’88’ ecco la perfetta sponda di testa del neo entrato Zaza a favorire l’inserimento centrale di Eder, che ha superato tre difensori avversari in velocità prima di battere Isaksson con una conclusione chirurgica a fil di palo. Nel recupero è poi arrivata anche una gran botta di Candreva da posizione defilata, respinta in corner con qualche affanno dal portiere svedese, oltre alle proteste di Ibrahimovic e compagni dopo una trattenuta in area di Bonucci su Granqvist, sulla quale l’arbitro ungherese Kassai ha preferito sorvolare.
Grazie a questo successo l’Italia si è confermata in vetta al gruppo E, conquistando l’accesso agli ottavi con un turno di anticipo, mentre la Svezia dovrà giocarsi le ultime possibilità di qualificazione il 22 giugno contro l’Irlanda, che domani a Bordeaux affronterà il Belgio.

ITALIA (3-5-2): Buffon; Bonucci, Barzagli, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi (29’ st T. Motta), Giaccherini, Florenzi (39’ st Sturaro); Eder, Pellè (15’ st Zaza).
A disp.: Sirigu, Marchetti, Ogbonna, De Sciglio, Darmian, El Shaarawy, Bernardeschi, Insigne, Immobile.
All.: Conte

SVEZIA (4-4-2): Isaksson; Lindelof, Johansson, Granqvist, Olsson; Larsson, Ekdal (34’ st Lewicki), Kallstrom, Forsberg (34’ st Durmaz); Guidetti (40’ st Berg), Ibrahimovic.
A disp.: Olsen, Carlgren, Augustinsson,Wernbloom, Jansson, Zengin, Kujovic, Lustig, Hiljemark.
All.: Hamren

Arbitro: Kassai (Ungheria)
Ammoniti: 24’ st De Rossi (I), 47’ st Olsson (S), 48’ st Buffon (I)
Marcatori: 88’ Eder (I)
Recupero: 0’ pt, 4’ st

© Riproduzione Riservata